Sesto San GiovanniToday

Edilizia: l'amministrazione amplia gli sconti sugli oneri di urbanizzazione

Per gli edifici non utilizzati: sconti del 50% sulle ristrutturazioni totali

Un cantiere (immagine repertorio)

Limitare il consumo di suolo incentivando il riuso di edifici dismessi e abbandonati. È l'obiettivo della delibera approvata all'unanimità nei giorni scorsi dal consiglio comunale di Sesto San Giovanni.

Il testo, oltre a recepire la legge in materia che prevede sconti del 60% sugli oneri di urbanizzazione in caso di ristrutturazioni «leggere», applicherà sconti del 50% anche alle ristrutturazioni totali (ossia abbattimento e ricostruzione, ma solo per edifici non utilizzati). Lo sconto sul contributo di costruzione è del 20% su entrambe le tipologie di interventi. Per evitare possibili utilizzi speculativi, lo sconto del 60% sugli oneri non viene applicato in caso di un cambio di destinazione d’uso che aumenti il valore dell’immobile.

«L’amministrazione comunale – ha commentato il sindaco Monica Chittò – ha l’obiettivo di recuperare l’esistente, garantendo un vantaggio economico alla ristrutturazione e al recupero degli edifici dismessi o inagibili piuttosto che alle nuove costruzioni, e di non sfruttare nuovo suolo. È la medesima filosofia che ci porta a recuperare e rendere nuovamente disponibili ai cittadini ampie aree dismesse, una volta sottoposte a bonifica».

La delibera prevede, a tre anni dalla sua introduzione, una valutazione tecnica sulla sua efficacia e sul suo impatto in città per poter eventualmente avere la possibilità di introdurre correttivi e renderla più efficace. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento