menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaco al volate non si accorge dell'inseguimento della polizia

Un uomo a Sesto San Giovanni "brucia" prima una semaforo rosso, poi prosegue la sua corsa senza rendersi conto di essere braccato da una pattaglia

Nel cuore della notte tra sabato 30 e domenica 31 agosto un uomo, completamente ubriaco, ha viaggiato a velocità elevata per le strade di Sesto San Giovanni. Il 37enne, italiano, è passato con il semaforo rosso nei pressi di piazza Rondò. Una volante della polizia locale, notando l'infrazione, è partita ad inseguirlo ma, nonostante le sirene spiegate, l'uomo ha continuato la sua corsa.

Solo grazie l'intervento di un'altra volante l'automobilista è stato fermato. All'altezza di viale Marelli, uscendo dalla vettura, ha esclamato - come riportato dal quotidiano Il Giorno - "non mi sono accorto di nulla, non sono sbronzo sono i farmaci a farmi questo effetto. Non bevo mai". Una dichiarazione che è sembrata un'affermazione di colpevolezza. I poliziotti hanno eseguito l'alcol test all'uomo, il risulato è stato il sequestro della patente, il fermo del veicolo e la denuncia penale per guida in stato d'ebbrezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento