menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'uomoè stato trovato senza vita

L'uomoè stato trovato senza vita

Ucciso Pietro Mannisi, 63enne di Sesto San Giovanni

Sei colpi di semiautomatica e il suo corpo abbandonato su una vettura a Lambrate, misterioso omicidio per il malvivente conosciuto in città con il nome di "Zio Pietro"

A Sesto San Giovanni, Pietro Mannisi abitava in via Sagrado ed era noto soprattutto per la sua attività di criminale: furti, rapine, spaccio di droga. Sabato 22 febbraio il suo corpo è stato trovato, a bordo di una vettura, crivellato da sei colpi di semiautomatica, a via Caduti di Marcinelle in zona Lambrate a Milano. Un omicidio, senza dubbio, sul quale la polizia e carabinieri stanno indagando, si pensa a un regolamento di conti tra criminali.

Mannisi, 63 anni, in passato era stato anche un poliziotto, poi la scelta di passare dall'altro lato della barricata. Nel 2004 la sua ultima uscita di prigione, ora - raccontano i residenti del quartiere - era quasi in pensione, piccoli furti e alcune sporadiche azioni criminali. Voleva smettere, dice chi lo conosce, e godersi la vecchiaia senza dover più delinquere. Nel suo recente passato però deve aver acciaccato i piedi a qualcuno di "grosso".

Sabato, poche ore  prima dell'agguato che l'ha ucciso, "Zio Pietro" (come era soprannominato) chiama sua figlia Barbara. "Mi accompagni da una parte" - chiede - la primogenita però ha un altro impegno. Suo padre, all'appuntamento con la morte, dovrà andare da solo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento