rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sesto San Giovanni Sesto San Giovanni / Via Giacomo Matteotti

Sanità, salva l'Unità malattie trasmissibili sessualmente di viale Matteotti

Dopo un lungo confronto tra i sindaci e la direzione dell'Asl Milano il trasferimento dello sportello in viale Jenner, a Milano, è stato sospeso. Il sindaco: "Risultato importante"

L'unità malattie trasmissibili sessualemente rimarrà a Sesto San Giovanni. Lo ha deciso la Asl 1 di Mialno dopo un lungo confronto con i sindaci.  “Per noi è stata una notizia sicuramente positiva – ha dichiarato il Sindaco di Sesto San Giovanni Giorgio Oldrini. La nostra opposizione al trasferimento dello sportello in viale Jenner, infatti, era molto ferma a causa dei disagi notevoli che questo avrebbe comportato per i numerosi utenti di questo servizio".

"Siamo felici di aver portato a casa un risultato così importante - ha continuato il sindaco - anche grazie alla forte mobilitazione delle amministrazioni comunali interessate, delle associazioni e dei cittadini. Credo che il confronto, anche aspro, che c’è stato tra i nostri comuni e l’Asl sia stato positivo, perché ha permesso a noi di esprimere appieno le ragioni del nostro rifiuto al trasferimento e all’Asl di comprendere fino in fondo la portata negativa della sua soppressione”.

Il servizio avrebbe dovuto chiudere al pubblico lo scorso 31 dicembre. La ASL di Milano e quella di Monza nel marzo 2010, infatti, hanno siglato un accordo che lo prevedeva. I cittadini,  i dipendenti della struttura sanitaria di viale Matteotti e una serie di realtà associative, in primis l’IST Onlus e la Rete Salute Territorio, hanno manifestato la loro contrarietà al trasferimento lanciando appelli, scendendo in piazza e aprendo una pagina su Facebook.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, salva l'Unità malattie trasmissibili sessualmente di viale Matteotti

MilanoToday è in caricamento