rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Sesto San Giovanni Sesto San Giovanni

Verso Sesto: i grillini sono dei pigia bottoni

La neonata lista civica di Sesto San Giovanni non ha ben digerito il comunicato stampa del MoVimento 5 Stelle dove venivano chieste le dimissioni dei propri consiglieri comunali. La risposta è un attacco ai grillini a livello nazionale

Il MoVimento 5 Stelle aveva chiesto le dimissioni dei consiglieri comunali di Sesto San Giovanni della lista civica Verso Sesto. Il motivo è perché i grillini credono che chi viene eletto con un partito (questi consiglieri era in forza all'Italia dei Valori) è liberissimo di cambiare "colore", ma se ciò non coincide  con il mantenimento della carica ottenuta con un altro partito. 

Verso Sesto non deve aver ben digerito, quindi, la richiesta dei grillini. Ecco il comunicato di risposta. Toni "bollenti", con un attacco al MoVimento 5 Stelle a 360°.

"Il gruppo consiliare Verso Sesto si è formato, dandone comunicazione pubblica in Consiglio comunale, il quale, come di consueto, se i maldestri comunicatori non ne fossero al corrente, è stato registrato e pubblicato sul Portale del Cittadino, pubblicamente già da fine luglio. Sono seguiti comunicati stampa e dichiarazioni atti a spiegare la scelta, prima del Gruppo e poi della proposta dell’sssessore Piano. E’ chiaro che i consiglieri o gli attivisti del Movimento 5 stelle, che talvolta vediamo presenti in consiglio comunale, quel giorno non c’erano o, se c’erano, probabilmente dormivano. Crediamo che più che un attacco a Verso Sesto, questo sia un attacco allo stesso Movimento 5 stelle, movimento dal quale è in atto in parlamento e al senato un fuggi fuggi generale, da parte di chi pensava di essere stato chiamato a rappresentare dei cittadini, per il suo personale valore, e si trova invece oggi, a  fare da pigia bottoni per conto  di  un abile blogger. Troviamo oltremodo singolare come questo crucifige  sia stato circoscritto al nostro gruppo e non invece, allargato ad altri consiglieri, che di recente  hanno operato scelte simili. ma che siedono tra i banchi dell’opposizione. Ci aspettiamo quindi  la stessa attenzione nei confronti dei loro “compagni di banco”, che, probabilmente per convenienza degli stessi improbabili penta stellati moralizzatori, non sono mai stati neanche sfiorati dalla becera propaganda grillina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Sesto: i grillini sono dei pigia bottoni

MilanoToday è in caricamento