Venerdì, 18 Giugno 2021
Sesto San Giovanni

Di Stefano: "Le telecamere sono un deterrente contro il crimine"

L'esponente politico di Forza Italia, dopo numerose segnalazioni, è riuscito a far presentare in regione un emendamento per la videosorvegliana nei comuni dell'hinterland milanese

Il vicepresidente del consiglio comunale di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano torna sulla questione sicurezza del territorio, un tema per il quale cerca di trovare risorse grazie all’istituzione del fondo regionale dedicato a essa: “abbiamo chiesto negli anni alla sinistra maggiori risorse sulla sicurezza e la risposta del sindaco è stata l’eliminazione del turno notturno della polizia locale, il mancato aumento del suo organico e la bocciatura della proposta di installare telecamere per la videosorveglianza”.

“Si tratta di una questione ideologica, - continua Di Stefano - che lascia le forze dell’ordine in difficoltà con pochi strumenti per identificare i delinquenti, ma ora la sinistra non ha più giustificazioni. Infatti, in seguito delle numerose segnalazioni che ho inviato ai consiglieri regionali di centrodestra ieri è stato presentato un emendamento all’assestamento di bilancio in regione che prevede 5 milioni di euro per la videosorveglianza nei Comuni dell’hinterland milanese”.

“La sicurezza è una priorità, per questo sarà importante che Sesto San Giovanni attinga dal fondo stanziato per rispondere alle esigenze di sicurezza implementando un sistema di videosorveglianza dei luoghi a rischio o già bersaglio della criminalità. Le telecamere - conclude Di Stefano – sono un deterrente fondamentale contro i crimini, un presidio fondamentale per rendere la città più sicura. Un’azione concreta della regione, che si trasforma in un’occasione da non perdere per una Sesto migliore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Stefano: "Le telecamere sono un deterrente contro il crimine"

MilanoToday è in caricamento