VigentinoToday

Macconago, rinasce il borgo: al via la ricostruzione della cascina. La chiesetta verrà restaurata

Approvato il progetto di Fondazione Del Vecchio, proprietaria dell'area. Aree verdi e case in una corte rurale il più possibile fedele a quella storica

Il rendering: come sarà Macconago

Sarà restaurata la storica chiesetta di San Carlo, del 1623, nel borgo di Macconago, periferia sud di Milano, e contemporaneamente sarà ricostruito l'impianto a corte dell'antica cascina, tipico dell'architettura rurale lombarda, mentre i corpi esistenti, ora in pessimo stato di conservazione, saranno rigenerati. 

Il Comune di Milano ha approvato il piano integrato di intervento (Pii) di via Macconago 24-36, l'area di cui è proprietaria dal 2018 la Fondazione Del Vecchio, che si occuperà dell'intervento. Il progetto si articola su una supeerficie complessiva di poco più di 26 mila metri quadrati e prevede la realizzazione di resideenze per poco più di 12 mila metri quadrati di superficie (di cui 9.555 in edilizia libera e 2.558 in edilizia convenzionata), oltre a quasi 700 metri quadrati di superficie per altre funzioni. L'indice di edificabilità, fissato dal Pgt, è di 0,65 metri cubi per ogni metro quadrato di area.

Connesse al progeetto le opere di urbanizzazione, per un valore di circa un milione di euro, che consisteranno nell'allargamento di via Macconago (con marciapiedi in entrambi i lati), nella realizzazione di circa trenta posti auto, nella creazione di una nuova piazza alberata e una nuova area verde di circa 1.600 metri quadrati.

La chiesetta sarà ristrutturata

Previsto anche il restauroo dell'ex chiesa di San Carlo in Macconago, che avrà nuove funzioni. Queste verranno decise dall'amministrazione comunale in accordo col Municipio 5, a cui la chiesetta verrà consegnata al termine dei lavori. Davanti all'edificio sarà realizzata una piazzetta alberata. Per poter procedere con il restauro e l'assegnazione di una nuova funzione, l'Arcidiocesi di Milano ha già acconsentito alla "riduzione ad uso profano", mentre il piano ha avuto il via libera della commissione paesaggio e del Municipio 5.

Macconago: il borgo agricolo col castello medievale

Da qualche anno procede la campagna per salvare il borgo di Macconago, che si trova ad est di via Ripamonti poco oltre lo Ieo (Istituto europeo di oncologia). Tempo fa, un progetto di allargamento dello Ieo prevedeva proprio l'abbattimento dell'antica chiesetta. Da qualche anno la Fondazione Del Vecchio, che ha comprato la cascina più ammalorata e la chiesetta, ha presentato il progetto di riqualificazione ora approvato da Palazzo Marino.

Vi è anche un'altra cascina, in buono stato, che viene utilizzata per attività di equitazione, e il "gioiello" del borgo, il castello medievale, che appartenne alla famiglia Pusterla; oggi è dei Ferrario Gavana, è stato ristrutturato e viene utilizzato per cerimonie e ricevimenti.

Macconago com'è adesso

macconago 2020-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

Torna su
MilanoToday è in caricamento