rotate-mobile
Porta Ticinese Porta Ticinese / Vicolo Calusca

Porta Ticinese, sgozzavano le anatre in cortile: chiuso un sushi bar

Insospettito dai grossi volumi trasportati nel ristorante e dai versi degli animali, un passante ha avvertito la polizia che ha disposto la chiusura del locale e denunciato il proprietario

Sgozzavano le anatre nel cortile del ristorante. Poi le infilavano nel freezer pronte per essere scongelate e servite ai tavoli. Per questo motivo, polizia di Stato e polizia locale, su disposizione della Asl di Milano, hanno disposto la chiusura di un sushi bar di via Calusca, zona Ticinese.

L'attività è stata temporaneamente sospesa fino a regolarizzazione violazioni alle norme igienico-sanitarie, in particolare per imbrattamento da sangue e presenza di animali con piumaggio sporco di fango e feci.

Gli agenti hanno infatti trovato nella cucina 6 anatre appena sgozzate dal titolare, un cinese, che è stato multato per 1000 euro per apparecchiature sporche. L'orientale è stato denunciato per presunto maltrattamento animali e per sfruttamento all'immigrazione clandestina. Alle sue dipendenze c'era infatti un connazionale irregolare. Complessivamente nel locale sono stati trovati tredici clandestini accompagnati in Questura per le identificazioni.


Ad avvertire la polizia è stata una passante, che ha notato un gruppo di cinesi tra i 29 e i 47 anni scaricare delle buste da una monovolume davanti al ristorante e sentito i versi degli animali provenire dal retro. Gli agenti hanno sorpreso tre cinesi intenti a nascondere le anatre appena sgozzate e hanno fatto scattare i controlli nel locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta Ticinese, sgozzavano le anatre in cortile: chiuso un sushi bar

MilanoToday è in caricamento