rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Porta Ticinese Stadera / Alzaia Naviglio Pavese

Picchia la moglie sul balcone, arrestato

La violenza inspiegabile di sera, sul balcone di casa: trauma cranico per la donna, manette per lui

Un 35enne è stato arrestato per avere picchiato la moglie sul balcone di casa, nella notte tra venerdì 3 e sabato 4 maggio. E' successo sull'alzaia Naviglio Pavese: ad avvertire i carabinieri due giovani passanti. Protagonisti dell'episodio un manager francese di 35 anni e sua moglie, una connazionale di 39.

A scatenare l'ira dell'uomo una frase della moglie: "Beato te che hai ancora i genitori, i miei sono morti dieci anni fa". A quel punto, riferiscono i carabinieri, il 35enne ha preso la donna per i capelli, l'ha trascinata sul balcone e le fatto sbattere la testa sul pavimento, poi le ha spaccato una bottiglia sempre in testa.

I due passanti, accortisi dell'aggressione, hanno telefonato ai carabinieri e allo stesso tempo hanno attirato l'attenzione per far fermare la furia dell'uomo. Che a quel punto ha tentato la fuga in strada, ma è stato bloccato da uno dei due testimoni fino all'arrivo dei militari.

La donna è stata medicata al San Paolo: i medici le hanno diagnosticato un trauma cranico e una ferita alla fronte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie sul balcone, arrestato

MilanoToday è in caricamento