"Milano è stronza, ma è la 'capitale' d'Italia": ecco Paninaro 2.0, il nuovo album de Il Pagante

È il secondo album del gruppo che è nato nel 2010 grazie a una pagina Facebook

Il Pagante, formato da Federica Napoli, Eddy Veerus e Roberta Branchini

È nata come pagina Facebook nel 2010, da un'idea di creare umorismo sugli atteggiamenti dei giovani milanesi. Li ha raccontati talmente bene da diventare un gruppo musicale, che di quegli atteggiamenti giovanili - spesso omologanti, tanto ironici quanto reali - ne ha fatto la tematica principale delle proprie canzoni.

Un sucesso, quello del gruppo Il Pagante, che ha portato ad un progetto nato per gioco ben 8 milioni di visualizzazioni con il video #Sbatti (all'interno del primo album Entro in pass) e all'uscita, oggi venerdì 21 settembre, del secondo album, Paninaro 2.0. È in questa occasione che Roberta Branchini, che insieme a Federica Napoli ed Eddy Veerus forma il trio, ci racconta che cosa li ha ispirati in questo nuovo progetto, ma non solo.

Raccontaci come vi siete conosciuti:
“Io e Federica ci siamo conosciute a scuola, frequentavamo lo stesso liceo a Milano; insieme abbiamo conosciuto Eddy tramite amicizie in comune”.

Qual è il vostro background, le passioni che vi hanno ispirato?
“Sin da piccola ho fatto scuola di recitazione, mi piacevano tanto i musical. Federica invece ha frequentato corsi di danza per tanti anni a livello agonistico, mentre Eddy ha sempre avuto la passione per la musica, era già un cantautore prima della nascita del nostro progetto comune”.

La vostra è un'esigenza espressiva di raccontare, anche ironicamente, situazioni giovanili. Da dove nasce?
“In realtà è nato tutto per caso, scherzandoci su: ai tempi ero fidanzata con un produttore musicale, eravamo super appassionati di musica elettronica e al contempo ci affascinavano e ci facevano ridere le mode giovanili in voga a Milano, dal figlio di papà che per emanciparsi faceva lo zarro a quello che spendeva 1.000 euro in bottiglie in discoteca e tanti altri clichè. Da lì è nata l’idea di unire le due cose”.

Che cosa vi ha ispirati di Milano in questo nuovo album?
“Praticamente tutto, ascoltando il disco si trovano tutti i riferimenti”.

Quali sono i vostri luoghi del cuore?
“Porta Romana, Colonne, Brera, Navigli”.

"Paninaro 2.0" vede la collaborazione con numerosi artisti del calibro di Emis Killa, Gemelli Diversi, Miss Keta. Come sono nate?
“Una volta sviluppata l’idea base di ogni singola canzone abbiamo pensato quale potesse essere l’artista migliore per interpretare il brano, sia per la tematica che per le sonorità”.

Credi che la città che raccontate nelle vostre canzoni sia cambiata negli ultimi anni?
“Milano è l’unica città veramente all’avanguardia nel nostro paese, capolavoro di sviluppo, integrazione e modernità; è diventata un po’ più “stronza” ma rimane sempre la più bella, colorata, pratica e divertente”.

Se dovessi descrivere in tre aggettivi la generazione protagonista dei vostri brani, quali useresti?
“Esibizionista, menefreghista, disinteressata”.

Quali sono i vostri progetti futuri?
“Al momento siamo impegnati per la promozione del disco in tutta Italia, veniteci a trovare agli "Instore" (il nuovo tour in partenza proprio oggi da Milano, ndr)! In seguito, nei prossimi mesi, ne vedrete delle belle…”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

Torna su
MilanoToday è in caricamento