Taxista in coma: versioni su aggressione sono differenti

Differenti versioni sull'aggressione avvenuta ieri in largo Camillo Caccia Dominioni e che ha portato al grave ferimento del taxista. Al momento erano presenti decine di persone

arresto-polizia_1Morris Michael Ciavarella, l'uomo che ieri avrebbe aggredito il Taxista Luca Massarella, ha un precedente per lesioni non gravi, che risale a tre anni fa. Ciavarella ha aggredito il taxista dopo che questi aveva investito e ucciso il cane della sua fidanzata.

Secondo una prima ricostruzione, ci sarebbero alcune discrepanze tra la versione fornita dall'aggressore e quella della sua fidanzata, la proprietaria del cane, e della sorella della donna. All'aggressione nei confronti del tassista, avvenuta in largo Camillo Caccia Dominioni, non distante dal quartiere Stadera, avrebbero assistito decine e decine di persone. Inoltre, viste le condizioni del tassista, che ha anche lesioni a un polmone e alla milza, sarebbe poco credibile la versione fornita da Ciavarelle, il quale ha sostenuto di aver solo spintonato il tassista. Il pm Tiziana Siciliano, titolare dell'inchiesta, dovrà inoltrare nelle prossime ore all'ufficio Gip la richiesta di convalida del fermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

  • Attimi di apprensione da Ikea: "Scatta allarme di evacuazione e fanno uscire tutti dallo store"

Torna su
MilanoToday è in caricamento