Dramma a Milano: morto bambino di 45 giorni affidato alla baby sitter

E' stata proprio la donna a chiamare il 112. Probabile un rigurgito. Il piccolo è morto durante il trasporto al Buzzi

Repertorio

Tragedia in largo Gelsomini, zona Lorenteggio, nel primo pomeriggio di venerdì 5 ottobre: un bambino di appena 45 giorni è deceduto all'interno di un appartamento. 

Non è ancora nota l'esatta ragione della morte del piccolo. L'allarme, da quanto si apprende, è stato lanciato alle due del pomeriggio da una donna di 33 anni, che ha telefonato al numero di emergenza 112. Immediato l'arrivo dei sanitari che hanno effettuato le manovre di rianimazione sul posto e poi hanno portato il neonato all'ospedale Buzzi. 

Ma il piccolo non ha retto ed è morto mentre era ancora sull'ambulanza. I carabinieri, che si sono recati a loro volta nell'appartamento di largo Gelsomini, escludono che ci fossero segni di violenze sul bambino, che quindi sarebbe deceduto per cause naturali, forse un rigurgito.

La 33enne che ha lanciato l'allarme è una baby sitter: a lei i genitori del neonato avevano affidato anche il fratellino di lui.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

  • Come tenere lontane le formiche con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento