Milano, bruciata e vandalizzata la lapide per i partigiani: corona distrutta e nomi anneriti

La denuncia de "I Sentinelli di Milano": "A Dergano hanno bruciato la corona dei partigiani"

La lapide danneggiata

Un'enorme striscia nera sulla lapide di marmo. La corona di fiori ridotta al nulla. E il tricolore sul muro danneggiato. Ennesimo blitz vandalico a Milano, dove è stata data alle fiamme una lapide dedicata ai partigiani in via Guerzoni, nel quartiere di Dergano. 

La denuncia, con tanto di foto, è arrivata da "I sentinelli di Milano". "È successo poco fa - hanno scritto domenica sera -. A Milano, in via Ciaia hanno bruciato la corona sotto una lapide che ricorda i Partigiani". Il risultato del rogo è visibile, con la lapide quasi totalmente annerita e i fiori distrutti. 

"L'Anpi Provinciale di Milano esprime la propria indignazione per l'ennesima azione provocatoria compiuta, nel pomeriggio di domenica 9 giugno, ai danni della lapide dedicata ai Caduti della Resistenza italiana e ai Combattenti delle Brigate internazionali in Spagna, posta in via Guerzoni", le parole dei partigiani milanesi. "Una corona posta sotto la lapide è stata bruciata e la lapide è stata annerita. Sono state anche bruciate alcune bandiere italiane di carta affisse sotto la lapide", hanno spiegato dall'Anpi. 
 
"Non è più tollerabile questo continuo oltraggio alla Memoria che offende i valori di Milano città democratica e antifascista. Chiediamo alle pubbliche autorità - ha concluso Roberto Cenati, presidente Anpi Milano - di intervenire per individuare i responsabili di questa nuova azione provocatoria".

Non è la prima volta che accade, anzi. A ridosso del 25 aprile c'era stato un doppio blitz di ignoti. Il primo era avvenuto in via Palmieri, proprio a poche ore dal giorno della Liberazione, quando era stata danneggiata la lapide dedicata al partigiano Carlo Ciocca. Un paio di giorni dopo, invece, era toccato al "monumento" di via Spaventa dedicato a Mario Peluzzi, altro eroe della Resistenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento