Aumentano i cinesi a Milano. E cresce l'interesse per la lingua cinese

Sempre più persone decidono di avvicinarsi all'idioma orientale

Corsi di cinese in Cattlolica

Più cinesi a Milano e più (lingua) cinese a Milano. Il trend di crescita degli ultimi dieci anni riguarda sia l'apprendimento della lingua sia il numero di persone che vanno a comporre la comunità orientale. E l'università Cattolica ha dato il via alla nuova edizione dei corsi di cinese, dal livello principiante al livello "business", aperti non soltanto agli studenti universitari ma anche agli esterni, a patto di avere almeno 16 anni.

«La Cina oggi non è più un mondo misterioso, lontano: è un Paese dove tanti italiani vanno sempre più spesso e un mondo che si può incontrare e conoscere facilmente ogni giorno anche qui nelle strade, tra i banchi di scuola, nei luoghi di lavoro, attraverso la presenza rilevante delle comunità cinesi in Italia», afferma Elisa Giunipero, direttore dell'Istituto Confucio della Cattolica: «Lo studio della lingua è il primo e fondamentale passo per superare efficacemente le barriere culturali. Vista poi la presenza sempre più massiccia di cinesi in Italia, studiare la lingua e la cultura cinese è un ottimo investimento, oltre che per il futuro dei singoli, anche per una maggiore coesione sociale».

I cinesi residenti nel capoluogo lombardo hanno raggiunto quota 28.360, e la presenza di persone cinesi registrate all'anagrafe cittadina come residente è quadruplicata in dieci anni (dato del 2014). La regione principale dalla quale provengono è la provincia dello Zhejiang (regione costiera a sud di Shanghai; capoluogo: Hangzhou), in particolare dalla città di Wenzhou. L’età media si aggira intorno ai 29 anni, i minori di 18 anni sono il 26,6% del totale, mentre la percentuale delle persone tra i 18 e i 34 anni è del 33,7%.

Gli studenti cinesi iscritti nei diversi atenei milanesi, rispetto all’anno scorso, sono cresciuti del 15%, (per un totale di 3.410 studenti universitari, fonte Lombardia Ussci - Chinese Students and Scholars Union in Milan). Per preparare sia gli studenti sia tutti i cittadini a entrare in rapporto con la lingua e la cultura di questa componente rilevante della società milanese, l'Istituto Confucio dell'università Cattolica ha avviato corsi di cinese per i livelli intermedio e avanzato per una durata di 50 ore. In più l’Istituto offre la possibilità di studiare il Business Chinese a livello elementare e intermedio per una durata totale di 40 ore. Il corso è rivolto a coloro che intendono approfondire il contesto cinese per le trattative commerciali, imparare ad esprimersi a fini economico-commerciali e migliorare la propria capacità di superare le differenze culturali in quest'ambito.

I corsi si tengono in via Carducci 28 a Milano e anche a Brescia e Piacenza. Previsti anche un corso di calligrafia (al Pime, dal 14 marzo al 13 giugno) e di pittura cinese (via Carducci 28, il 2 aprile). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento