Maxi protesta degli studenti a Milano: corteo in centro, strade chiuse e mezzi Atm deviati

Studenti in piazza: appuntamento alle 9.30 in largo Cairoli. Vie chiuse e mezzi Atm deviati

Venerdì di lotta e protesta per gli studenti milanesi. Il 15 novembre, infatti, si terrà il corteo studentesco "global justice now": una manifestazione che cade nella giornata mondiale dello studente, in cui in tutto il mondo si protesta per la giustizia climatica e sociale. 

L'appuntamento è alle 9.30 in largo Cairoli, da dove partirà il serpentone dei manifestanti. "Il tempo sta scadendo - l'appello del coordinamento dei collettivi studenteschi -. C’è bisogno di un cambiamento radicale: la guerra devasta i territori, uccide le persone e crea migrazioni di massa. Il nostro sistema economico ha causato una situazione irreversibile, l’innalzamento della temperatura porta allo scioglimento dei ghiacciai, alla siccità e all’estinzione di moltissime specie. Se non cambiamo adesso l’essere umano sarà una di queste".

Foto - Il manifesto per la protesta

volantino corteo studenti-2

I motivi della protesta

E ancora: "In un mondo così ingiusto il popolo curdo è riuscito a creare una società libera dalle discriminazioni di genere, contro la guerra, autogestita e completamente ecologica. Nella striscia di terra che delinea il confine tra Siria e Turchia esiste il Confederalismo Democratico del Rojava. Il dittatore turco Erdogan vieta manifestazioni, reprime dissenso e fa sparire persone in casa sua mentre con la guerra contro i Curdi nel Nord-Est della Siria tenta di conquistare questi territori che sono ricchi di giacimenti petroliferi da sfruttare. Inaccettabili - continuano gli organizzatori - sono gli accordi tra Europa e governo turco: 6 miliardi di Euro nel 2016 per trattenere milioni e milioni di migranti. L’Italia inoltre aiuta la guardia costiera libica con accordi militari e divieti alle Ong e procura il 55% delle armi dell’esercito turco. Il ricatto del dittatore è lasciare aperte le porte per l’Europa ai migranti incarcerati se dovessimo ostacolare in qualsiasi modo la sua guerra espansionista". 

"Questo sistema marcio in cui gli 8 uomini più ricchi al mondo possiedono quanto la metà della popolazione mondiale deve cambiare - hanno auspicato gli studenti -. Stop alla guerra, libertà di movimento per tutti, annullamento delle differenze di genere. Siamo studenti ribelli - hanno concluso - e riconosciamo che c’è bisogno di un cambio di paradigma profondo". 

Corteo a Milano, vie chiuse e mezzi deviati

Per permettere lo svolgimento del corteo - ha informato la polizia locale - saranno chiuse al traffico diverse strade. 

La manifestazione attraverserà largo Cairoli, Foro Buonaparte, piazzale Cadorna, via Carducci, largo D'Ancona, corso Magenta, via Meravigli, piazza Cordusio, via Orefici, piazza Duomo, via Mazzini, piazza Missori, via Albricci, via Larga e piazza Fontana. 

Atm ha invece segnalato che saranno possibili deviazioni e rallentamenti per i "tram 1, 2, 3, 4, 12, 14, 15, 16, 19, 24, 27" e i bus "50, 54, 57, 58, 61, 73, 94".
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento