Centro sociale Lambretta distrutto da un incendio: "Non è stato un incidente"

"Aiutateci a ricostruire": l'appello degli attivisti dopo il rogo che ha devastato il capannone in via Cornalia. "Avevamo spento la corrente, si è trattato di un atto doloso", spiegano

Gli interni devastati (foto Milanoinmovimento)

E' andato completamente distrutto, nell'incendio di mercoledì 15 settembre, il capannone in via Cornalia del Lambretta, un centro sociale auto-gestito.

 

Sono gli stessi attivisti a ricostruire i fatto: "Abbiamo saputo dell’incendio intorno alle 14, grazie alla chiamata di un vicino. Era troppo tardi. Lo spazio è stato dichiarato inagibile e i danni strutturali risultano essere molto gravi. Il piano di sopra è macerie e anche il piano terra è completamente è inutilizzabile. Per fortuna nessuno era all’interno dello stabile. Non è stato un incidente. Non è stato un corto circuito. Come ogni sera, prima di lasciare lo spazio, abbiamo tolto la corrente. L’incendio è di natura dolosa: si tratta con ogni probabilità di un gesto isolato non direttamente collegato alla nostra attività politica o sociale", scrivono i giovani in una nota.

Poi l'affondo contro le istituzioni

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Dolore alla cervicale: i rimedi per combatterlo

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Gli alimenti alternativi al caffè che ti tengono sveglio

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Ragazza totalmente nuda sul balcone urla e chiede aiuto: poco prima era a casa del vicino

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento