Fa un incidente, ma continua a viaggiare: poco dopo si schianta contro un furgone e muore

Il dramma sulla A14, all'altezza di Forlì. Poco prima la vittima aveva avuto un altro incidente: la vittima è Luigi Alberto Codazzi, 31 anni

L'auto della vittima - Foto © ForlìToday

Luigi Alberto Codazzi era rimasto coinvolto in un lieve incidente dal quale era uscito praticamente illeso. Così, nonostante qualche danno al cofano dell'auto, si era rimesso alla guida e aveva ripreso il suo viaggio. Proprio il cofano, però, pochi chilometri dopo lo ha "tradito": si è aperto e gli ha oscurato la visuale, causando un secondo schianto che gli è costato la vita. 

Tragedia mercoledì pomeriggio sull'autostrada A14 Bologna-Taranto, teatro di un incidente nel quale è morto Luigi Alberto, un uomo di trentuno anni residente a San Giuliano Milanese

Il dramma si è verificato poco dopo le 16 all'altezza del casello di Forlì, in corrispondenza di un cantiere stradale e di uno scambio di carreggiata.

Da una prima sommaria ricostruzione dei fatti riportata da ForliToday, la vittima stava percorrendo la corsia sud in direzione Bologna - quindi nella terza corsia, per l'occasione riservata ai mezzi diretti in senso opposto proprio per via del cantiere - a bordo di una Volkswagen Golf. Dopo aver sbandato, il trentunenne ha invaso l'altra corsia - con i mezzi che viaggiavano nell'altra direzione - si è schiantato frontalmente con un Fiat Ducato. 

Per il trentunenne non c'è stato nulla da fare: soccorso dal 118 e dai vigili del fuoco, è morto praticamente sul colpo. Meglio è andata al conducente del furgone, finito in ospedale a Cesena in codice giallo.

Stando a quanto accertato dalla Polstrada, a causare lo schianto sarebbe stato il cofano della Golf, che si sarebbe aperto improvvisamente "nascondendo" la strada alla vittima. La stessa vittima pochi chilometri prima era infatti rimasta coinvolta in un tamponamento a catena che aveva causato problemi proprio al cofano. Nonostante lo spavento e i danni, l'uomo aveva deciso di rimettersi in marcia. Qualche chilometro dopo, il dramma. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Povero, quando il destino si accanisce...

    • concordo..... quando arriva il momento ce poco da fare.. poveraccio

  • se non avete il film Final Destination guardatelo e vedrete che questo sembra propio un fatto alla Final Destination

  • destino infame

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Picchiarono selvaggiamente dei coetanei: condanne pesanti per i baby gangster

  • Cronaca

    Si fingeva benzinaio e fuggiva con i soldi degli automobilisti: denunciato

  • Cronaca

    Milano, ladri a casa dei genitori di Salvini: portano via anche la cassaforte

  • Cronaca

    La aggrediscono alle spalle, la colpiscono al volto e la derubano: paura per una donna

I più letti della settimana

  • Westfield Milano: nasce il centro commerciale “più grande d’Europa”, tra lusso e negozi

  • Ponti a rischio crolli sulla Milano Meda: nessun allarmismo ma la situazione è "molto critica"

  • Precipita per tre metri per il cedimento di una grata del marciapiede: è grave

  • Tromba d'aria si abbatte su Segrate: caduti diversi alberi, un vigile del fuoco ferito

  • Paura a Garbagnate, ragazzino di 12 anni rischia di annegare nel Villoresi: è gravissimo

  • Si schianta contro guardrail con in macchina altre sei persone: una molto grave

Torna su
MilanoToday è in caricamento