Condannato a 7 anni per violenza sessuale, uomo minaccia il suicidio in tribunale a Milano

Dopo l'intervento delle forze dell'ordine e dopo alcuni minuti di tensione, l'uomo si è calmato

Repertorio

Ha minacciato di aprire la finestra dell'ufficio e di buttarsi di sotto, ma è stato fermato. Attimi di follia all'interno del Tribunale di Milano quando un uomo condannato a 7 anni per violenza sessuale ha dato in escandescenza all'interno della stanza di un giudice al settimo piano del Palazzo di Giustizia.

Sono subito intervenuti gli agenti della polizia penitenziaria e i carabinieri che si occupano della sicurezza all'interno del Tribunale, che hanno fermato l'imputato, di origine cinese. 

L'episodio è avvenuto nell'ufficio del gup Sofia Fioretta, dove era presente anche il pm Giovanna Cavalleri per le udienze. Il giudice, stando alle ricostruzioni di chi era presente nei corridoi del settimo piano, aveva da poco letto il dispositivo della condanna a carico dell'uomo, il quale ha iniziato a urlare frasi del tipo "non è giusto, 7 anni in carcere, non è giusto".

Dopo l'intervento delle forze dell'ordine e dopo alcuni minuti di tensione, l'uomo si è calmato ed è stato portato via su una barella dal personale sanitario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

  • Milano, sciopero Trenord in arrivo: treni a rischio per 24 ore e nessuna fascia di garanzia

Torna su
MilanoToday è in caricamento