Donna sgozzata a Villa Litta: scagionato indiziato numero uno

Si indaga ancora sul misterioso delitto

La scena dell'omicidio (Foto Guarino/MilanoToday)

È stato scagionato l'uomo iscritto nel registro degli indagati per l'omicidio di Marilena Negri, la 67enne uccisa all'alba del 23 novembre scorso nel parco di Villa Litta ad Affori mentre portava a spasso il suo cane. A seguito di tutti gli accertamenti, il sospettato, di cittadinanza ucraina, è risultato totalmente estraneo ai fatti ed è stato pertanto scagionato dalla Procura, che per lui ha chiesto l'archiviazione.

L'ucraino era stato inizialmente sospettato sulla base a racconti di fonti confidenziali e altri elementi che portavano a identificarlo come il killer. Ma le indagini hanno invece provato la sua innocenza. Nel frattempo, dalla Procura è stata chiesta la prosecuzione delle indagini sull'omicidio, che rimane ancora avvolto nel mistero.

Nei mesi scorsi il pm Donata Costa aveva chiesto la comparazione di due tracce di Dna prelevate sul corpo e sulla borsetta della vittima con una serie di comparazioni di profili genetici. Proprio a partire dalle tracce genetiche proseguiranno le indagini condotte dalla Squadra Mobile. All'epoca dell'omicidio la sagoma del killer era stata immortalata dalle videocamere presenti in zona Affori. L'uomo indossava un giubbotto blu e verde militare e aveva il cappuccio tirato su in modo da coprire totalmente il volto.

La mattina dell'assassinio la vittima - che abitava a pochi metri da Villa Litta - era stata aggredita alle spalle ed era stata uccisa con una coltellata alla gola che le aveva reciso la carotide. Inizialmente si pensava che il killer, prima di fuggire, le avesse strappato una collanina in oro con la stampa di una foto di suo marito, morto anni prima in un incidente stradale, ma l'oggetto è stato poi ritrovato nella sua abitazione. Resta comunque l'ipotesi che l'omicidio sia arrivato al termine di un tentativo di rapina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Incidente in tangenziale Est, tragico schianto tra due auto e un camion: due morti e due feriti

  • Milano, è morto il bimbo di 5 anni precipitato a scuola: prof e soccorritori con le lacrime

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Tragedia nella notte a Milano, ragazza precipita nel vuoto e muore: indaga la polizia

Torna su
MilanoToday è in caricamento