Salva una donna dalle acque del Naviglio: ecco chi è il passante-eroe brasiliano

Adriano Candido de Oliveira non ha esitato a tuffarsi per salvare la 64enne che rischiava di annegare

Adriano Candido

Nomen omen dicevano gli antichi: il nome è un destino. E per Adriano Candido de Oliveira, il passante-eroe che il 29 agosto a Corsico ha salvato una donna dal Naviglio, questa frase è più vera che mai. È con assoluto candore infatti che l'uomo racconta a MilanoToday: "Quando l'ho vista in acqua, mi sono subito tuffato senza pensarci due volte". Originario di Aimorés, Brasile, e milanese d'adozione, Adriano ha 37 anni ed è arrivato in Italia insieme alla sorella nel 2008, con l'obiettivo di costruirsi un futuro migliore. Oggi lavora come giardiniere e il suo principale possiede un magazzino proprio vicino Corsico.

"Stavo tornando a casa da lavoro quando dalla macchina ho notato che una piccola folla stava fissando le acque del Naviglio - ricorda Adriano - allora mi sono avvicinato a piedi e ho visto una signora in acqua. Nessuno aveva il coraggio di buttarsi e non le stavano nemmeno porgendo un bastone. Si vedeva che era in difficoltà e per il momento non stava ricevendo aiuto". Una volta chiaro il quadro della situazione il brasiliano si è subito precipitato per soccorrere la donna, la 64enne che secondo la ricostruzione dell'Azienda Regionale Emergenza Urgenza verso le 12 di mercoledì si è gettata volontariamente nel Naviglio per togliersi la vita. In base ad alcune indiscrezioni, la signora avrebbe compiuto questo gesto disperato spinta da una situazione molto difficile che, evidentemente, non riusciva più ad affrontare.

Quando Adriano si è tuffato la donna aveva ancora la testa fuori dall'acqua ma era visibilmente in pericolo. "Ho nuotato verso di lei, poi ho provato a toccare con i piedi per farmi forza nel trascinarla ma non ce l'ho fatta: lì il Naviglio è profondo due metri. - racconta il 37enne - In ogni caso sono riuscito a spingere la signora verso la riva nuotando e poi a trascinarla fuori con l'aiuto di altre persone". Una volta al sicuro nei pressi della pista ciclabile la 64enne è stata assistita dai paramedici dell'ambulanza che nel frattempo era giunta sul posto. 

"Quando siamo usciti insieme dall'acqua - dice Adriano - ho sentito che lei sussurrava la parola 'morire', ma non so se stesse dicendo che aveva paura di morire o che lo desiderava". La speranza è che alla donna fosse tornata la voglia di restare in vita, soprattutto dopo il gesto coraggioso di un perfetto sconosciuto, che non ha esitato un attimo a tuffarsi per evitare che annegasse. Dopo il salvataggio la 64enne e il suo bagnino improvvisato non hanno più avuto occasione di parlarsi. "Io sono stato chiamato dai carabinieri e quando sono tornato lei era già stata portata via dall'ambulanza", specifica il brasiliano. 

Le condizioni della donna, che è stata trasportata in ambulanza all'ospedale San Carlo in codice giallo, non sembrerebbero critiche. Secondo quanto riportato dai soccorritori infatti la 64enne non ha mai perso conoscenza e il suo quadro clinico farebbe escludere il pericolo di vita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio torna tardi a casa: papà scende, prende a schiaffi gli amici 17enni e ne accoltella uno

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, Deejay Ten domenica 13 ottobre: vie chiuse e mezzi Atm deviati, il piano viabilità

  • A Milano inaugura TigellaBella: all you can eat di tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Il colpo da un milione di euro a Milano e la fuga con la Fiat Uno: presa la "banda del buco"

Torna su
MilanoToday è in caricamento