Ragazzo massacrato di botte in strada senza motivo: salvato da un agente penitenziario

La follia martedì sera in via Ripamonti. L'aggressore è stato arrestato dai carabinieri

Foto repertorio

Ha colpito con violenza inaudita un ragazzo che ha avuto l'unica "colpa" di passare lì in quel momento. Poi, con la stessa ferocia, si è scagliato contro un agente della polizia penitenziaria. E alla fine si è arreso ai militari del Radiomobile. 

Follia martedì sera in via Ripamonti a Milano, dove un italiano di ventisei anni è stato aggredito da un uomo di trentaquattro anni, un cittadino polacco con precedenti e finito in manette già lo scorso 24 maggio per aver aggredito la security di un supermercato in centro dopo un furto. 

Verso le 21.30, stando a quanto finora ricostruito dai carabinieri, il 34enne ha sferrato un pugno al volto del 26enne dopo averlo incrociato per caso all'angolo con viale Ortles. Quando il giovane è caduto, l'aggressore si è scagliato su di lui continuando a colpirlo. A mettere fine al pestaggio è stato un ispettore della polizia penitenziaria - un 52enne - che è passato da via Ripamonti in auto con sua figlia ed è subito intervenuto. Anche lui, però, ha dovuto fare i conti con il polacco, che lo ha ferito con un violentissimo schiaffo al volto. 

A bloccarlo sono stati i carabinieri del Radiomobile, che lo hanno immobilizzato e arrestato con le accuse di lesioni, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L'agente è finito al San Paolo, dove i medici gli hanno diagnosticato una prognosi di sette giorni. Il 26enne si trova invece ancora ricoverato al Policlinico per un grave trauma cranico. 

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Zibido, si schianta con l'auto della mamma alla rotatoria: Francesco muore sul colpo a 32 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento