Milano, violenta lite tra le mendicanti davanti alle macchinette in stazione: donna aggredita

Le responsabili sono fuggite mentre la 32enne è stata soccorsa dal personale sanitario

Repertorio

L'avrebbero colpita al volto con un pugno davanti alla biglietteria della stazione Centrale. Probabilmente nel mezzo di una disputa per accaparrarsi lo spazio davanti alle macchinette per chiedere soldi. E lei, inseguita da altre quattro donne, avrebbe trovato rifugio in un bar lungo via Vitruvio.

Lite tra mendicanti in stazione Centrale

È stato proprio il titolare dell'attività a telefonare il 112 per chiedere aiuto. Succede tutto domenica pomeriggio. Sul posto la polizia trova la vittima, una 32enne bosniaca di etnia rom. È lei che racconta agli agenti di essere stata aggredita da un gruppetto di quattro o cinque donne sue connazionali e conosciute solo di vista. Con molta probabilità la lite, secondo la questura, è nata per una questione legata allo spazio per elemosinare davanti alle macchinette. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le responsabili sono fuggite mentre la 32enne è stata soccorsa dal personale sanitario. Un'ambulanza l'ha trasportata all'ospedale Fatebenefratelli in codice verde. Il caso è seguito dagli uomini delle volanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • Coronavirus, 99 malati in più a Milano nelle ultime 24 ore. «Serve ultimo sforzo»

Torna su
MilanoToday è in caricamento