Tutela ambientale per la via Gluck, ma Celentano è contrario

Il "molleggiato" ringrazia chi "si è speso" e capisce "l'affetto" ma dice: "E' una delle vie più brutte d'Italia"

Via Gluck

Mettere il vincolo su via Gluck? No, grazie. A esprimere il suo parere contrario sulla tutela alla via che diede i natali ad Adriano Celentano è proprio lui, il "molleggiato", il cui giudizio è netto: "Via Gluck è una delle vie più brutte d'Italia", ha detto all'indomani della decisione della giunta di Milano di chiedere la tutela paesaggistica per la strada (oltre che per altri tre punti di Milano).

"Ringrazio gli amici della Martesana - ha detto Celentano - e tutti coloro che si sono adoperati per dare lustro a via Gluck, anche se, pur comprendendo la motivazione affettiva nei miei confronti, non sono affatto d'accordo che sia un bene da tutelare come area di notevole interesse pubblico". L'assessore all'urbanistica Lucia De Cesaris ha però precisato che non si tratta di "interesse pubblico generale", bensì di "preservare alcuni elementi storico-culturali ancora presenti e alla base della forte identità di tipo popolare dei caseggiati da ringhiera".

Potrebbe interessarti

  • Buono, fresco, colorato: ecco dove mangiare dell'ottimo poke a Milano

  • Come pulire le porte di casa

  • Come liberarsi di un nido di vespe

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

I più letti della settimana

  • Trovato morto Stefano Marinoni, il 22enne di Baranzate scomparso dal 4 luglio: la tragedia

  • Paura per il ciclista 16enne Lorenzo Gobbo: infilzato da un legno, polmone perforato. Foto

  • Sciopero di metro, bus e tram Atm: ecco gli orari dei mezzi per giovedì 11 luglio a Milano

  • Il "più grande mall mai realizzato": 100mila mq e 160 negozi nel nuovo centro commerciale

  • Rapina in banca a Milano: clienti e dipendenti sequestrati, due banditi in fuga con i soldi

  • Sciopero Trenord a Milano, i treni si fermano per 23 ore: nessuna fascia di garanzia, gli orari

Torna su
MilanoToday è in caricamento