Guai per Young Signorino, gira il nuovo video in una piscina abbandonata: denunciato

Il rapper è finito nei guai: è stato querelato dal sindaco di Pantigliate Claudio Veneziano

Un fram dell'ultimo video di Young Signorino

È ancora al centro della bufera Young Signorino, il rapper di 19 anni che con i suoi "tormentoni" musicali sta dividendo l'Italia e macinando centinaia di migliaia di click su Youtube. Il cantante, che si dichiara "figlio di Satana", è stato querelato dal sindaco di Pantigliate Claudio Veneziano. Il motivo? Nei giorni scorsi il trapper e la sua troupe si sarebbero introdotti all'interno delle strutture dell'Acquapark abbandonato della cittadina alle porte di Milano per girare le scene del suo ultimo video "Vestito Nudo". Il fatto è stato riportato sulle colonne di 7giorni.

"In data 17 luglio – si legge nel verbale di denuncia – per tramite di un collaboratore, ricevo sulla mia utenza mobile un video, girato proprio all’interno dell’ex parco acquatico, come facilmente intuibile, senza che ci sia stata fatta alcuna comunicazione o richiesta di permesso, ciò pertanto a nostra insaputa e mediante una evidente violazione di domicilio". 

L'area, infatti, versa in un totale stato di abbandono dal 2014, da quando è fallita la società che aveva preso in gestione il parco acquatico. E non sono servite a nulla i tentativi di rilancio da parte del comune che era tornato in possesso dell'area.

"Nello specifico il video in questione – precisa il primo cittadino – ha per protagonista il giovane cantante che, seminudo, nella circostanza accompagnato da un numero indefinito di persone che lo “riprendevano” nelle performances, si muove liberamente all’interno della struttura, salire in piedi sui dismessi scivoli, nella zona della decrepita palestra e mettendone volontariamente in evidenza il totale degrado in cui versa la struttura". 

Il video 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento