"Boicottate Zara": l'appello degli operai che lavorano nei magazzini del colosso spagnolo

Gli operai impiegati nei magazzini si lamentano delle condizioni di lavoro

"Boicottare Zara". È quanto chiedono gli operai che lavorano nei magazzini che smistano i vestiti del colosso del fast fashion che nel pomeriggio di sabato 7 settembre hanno volantinato per le vie del centro di Milano.

"Con questa ennesima mobilitazione di lotta — si legge nella nota siglata dal sindacato Si Cobas —  gli operai di Zara organizzano una nuova protesta per denunciare ancora più forte la condizione lavorativa di sfruttamento e oppressione loro imposta dalla multinazionale spagnola della moda, innanzitutto attraverso l'utilizzo di cooperative che abbassano i salari e non rispettano i diritti, per esempio costringendo gli operai a orari di lavoro estenuanti o chiamandoli a lavorare senza preavviso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento