M5S: "Città Metropolitana: bilancio previsionale 2016 discusso a dicembre è la dimostrazione che non c’è visione programmatica per questo ente"

Il Consiglio della Città Metropolitana è chiamato a discutere, nelle ultime sedute, il DUP 2016-2018 e il Bilancio Previsionale 2016

Il Consiglio della Città Metropolitana è chiamato a discutere, nelle ultime sedute, il DUP 2016-2018 e il Bilancio Previsionale 2016.

Così il consigliere M5S Marco Carrettoni: “E’ evidente come approvare un bilancio previsionale al termine dell’anno in esame risulti assurdo oltre che inutile, eliminando di fatto ogni significato programmatico del documento. E’ lo stesso organo di revisione a ‘rilevare con rammarico l'adozione del documento di bilancio 2016 a termine ampiamente scaduto (31/07/2016) sottolineando lo scarso significato che il documento stesso assume quale strumento programmatico dell'azione amministrativa’”.

“D’altra parte, la maggioranza non si è mai sentita in dovere di presentare un proprio programma amministrativo per i prossimi anni. Certo, in termini di legge, il Sindaco Metropolitano non è tenuto a farlo, ma nulla avrebbe impedito che questa maggioranza comunicasse i propri progetti o, per lo meno, la sua visione del futuro per questo ente”- aggiunge Carrettoni -. “Abbiamo invece solamente un elenco di missioni il più generiche possibili, a dimostrazione che l’unico obiettivo è quello di continuare a vivacchiare con le poche risorse a disposizione, senza la volontà di ridare peso politico e strategico a questo ente, cercando di rispondere al meglio alle esigenze dei cittadini”, aggiunge Carrettoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo di fronte, infine, all’ennesimo fallimento della Legge del Rio. Questa stessa amministrazione ammette che i motivi nel ritardo dell’approvazione del bilancio previsionale è da ritrovare nelle criticità finanziarie dovute ai gravosi concorsi alla finanza pubblica richiesti al comparto delle province e città metropolitane, che non ha eguali rispetto a ogni altro ente di governo. Oltre un quarto della spesa corrente viene riversata dal nostro ente nell'amministrazione centrale. A ciò si aggiungono i continui tagli imposti a città metropolitane e province, che non possono che tradursi in un continuo taglio dei servizi offerti ai cittadini”, conclude Carrettoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Dramma allo studentato del Politecnico di Milano: morta Federica, ricercatrice 27enne

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

Torna su
MilanoToday è in caricamento