Il Comune cancella la Commissione Antimafia

Cancellata in via definitiva la Commissione Antimafia con una delibera della maggioranza, che avrebbe dovuto vigilare anche sui lavori di Expo. L’opposizione non ci sta e abbandona l’aula per protesta

Il Comune di Milano ha deliberato ieri sulla cancellazione della Commissione Antimafia che avrebbe dovuto, tra le altre cose, vigilare su possibili infiltrazioni della criminalità organizzata nei progetti infrastrutturali Expo.  Con 29 sì, 24 no e un’astensione, la delibera è passata: l’opposizione per protesta ha abbandonato l’aula.

Tutta la seduta in consiglio comunale è stata testa e maggioranza ed opposizione si sono dati battaglia: ad un certo punto Vladimiro Merlin di Rifondazione Comunista ha avuto una scambio concitato di battute con Giulio Gallera, capogruppo in Comune del Popolo delle Libertà.

L’accordo politico sulla Commissione era stato raggiunto dai due schieramenti a dicembre, quando ancora si discuteva in Comune di bilancio. All’epoca l’Antimafia era quello che il centrosinistra era riuscito a strappare in termini di contropartita per il ritiro di numerosi suoi emendamenti.

Ma le cose non sono andate come previsto: la commissione si è riunita solo due volte e non c’è stato accordo nemmeno sulla nomina del presidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento