Prove di "nuovo centro" a Milano con Zero+, c'è anche Albertini

Anche l'ex sindaco con i giovani di Zero+, l'aggregazione liberale che insieme a Italia Futura e Fermare il Declino cerca di costruire il "partito che non c'è"

L'ex sindaco Gabriele Albertini e Benedetto Della Vedova

Prove di nuovo centro a Milano. Sabato mattina alla Blend Tower di piazza Quattro Novembre si è tenuto il convegno organizzato da Zero+, l'aggregazione fondata da Piercamillo Falasca (vicepresidente di "Libertiamo"), a cui hanno partecipato anche Italia Futura (il movimento di Luca di Montezemolo), con Luca De Vecchi, e Fermare il Declino (quello di Oscar Giannino), con l'avvocato ed editorialista Alessandro De Nicola e l'economista Michele Boldrin.

Circa centocinquanta persone, in gran parte giovani, hanno dato vita a una serie di interventi "spot" sulle ragioni del declino italiano e le soluzioni di stampo liberale e liberista per ridare linfa all'economia del Paese. Innovazione, diritti civili, meritocrazia e valorizzazione delle categorie produttive sono i punti fondanti delle aggregazioni del "nuovo centro". Zero+ è impegnato in queste settimane in un vero e proprio tour per tutto il Paese. "C'è un eccesso di tatticismo nell'area politica di mezzo - sostiene Falasca - e ci vuole più coraggio da parte di tutti: non è vero che Grillo catalizza tutta la spinta verso il rinnovamento".

Tra i presenti lo scrittore Alessandro Rimassa (co-autore del fortunato "Generazione 1000 euro"), il giudice Stefano Dambruoso, l'ex sottosegretario Adriano Teso, il capogruppo di Fli alla camera Benedetto Della Vedova, il coordinatore lombardo di Fli Giuseppe Valditara, il consigliere comunale di Fli Manfredi Palmeri, Sara Giudice, il consigliere provinciale dell'Udc Alessandro Sancino e anche tre esponenti del Pdl: l'ex sindaco Gabriele Albertini e i deputati Giorgio Stracquadanio e Simone Crolla.

"Il governo Monti - ha dichiarato Della Vedova - è un'opportunità per questo partito che non c'è. Ha dissodato il terreno per le riforme che verranno: su questo terreno si può costruire il partito".

E Albertini si è mostrato disponibile a partecipare alla sfida: "Se mi volete sono disposto a mettere anche il mio mattone - ha detto - ma a patto di non escludere nessuno".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento