Milan-Fiorentina 1-2 | Amauri fa gioire i tifosi della Juve

La Fiorentina espugna San Siro con il primo goal in viola e in Serie A di Amauri. Nel primo tempo rossoneri avanti con un rigore di Ibrahimovic poi raggiunti ad inizio ripresa dal pareggio di Stevan Jovetic

Ibra: il suo gol non è bastato

Il Milan crolla, sul piano del punteggio e sul piano fisico, e la lotta scudetto si riapre. La Fiorentina espugna San Siro e vince per 2 a 1. L'avvio lento della squadra di Allegri è addolcito da un rigore concesso per un fallo su Maxi Lopez: Ibra è infallibile al 31'. In avvio di ripresa Jovetic trova subito il pari su assist di De Silvestri.  E al 44' arriva la doccia fredda: il favore alla Juve è targato Amauri. Nel finale entra anche Cassano. 

IL MATCH - Primo tempo a fasi alterne. Si inizia con un buon Milan che tiene il campo e fa girare palla in cerca di varchi. Poi una lunga fase centrale con un'ottima Fiorentina, che si rende più volte pericolosa nelle ripartenze. Infine reazione del Milan che va in vantaggio su rigore con Ibrahimovic e poi coglie il palo con un gran tiro di Maxi Lopez. Il rigore arriva al 29': cross a centro area di Ibrahimovic, Nastasic tocca Maxi Lopez che lo trattiene in precedente. Celi non ha dubbi, ma la moviola non sembra dar ragione all'arbitro. Tira Ibrahimovic che spiazza Boruc. La ripresa parte subito alla grande con il gol di Jovetic: De Silvestri lancia Jo-Jo, la difesa milanista sbaglia il fuorigioco e lascia andare l'attaccante avversario. Tutto solo davanti ad Abbiati, Jovetic non sbaglia: 1 a 1.

LE PAGELLE

Il Milan reagisce con un cross di Ibrahimovic. Dopo un batti e ribatti, la palla finisce ad Abate, libero e in buona posizione in piena area. Il giocatore però è lento nell'esecuzione e si fa chiudere: ribatte la Fiorentina, ma c'è pronto Maxi Lopez. Tiro al volo di destro, Boruc si supera con un gran parata. Al 9' contropiede Fiorentina. Ljajic arriva al limite dell'area e serve a sinistra Jovetic. Rasoterra fra le braccia di Abbiati. Si salva il Milan. Entra Robinho ed esce Emanuelson. Al 22' ancora bell'azione di De Silvestri che serve per Jovetic: controllo e tiro, Abbiati respinge. La prodezza, però, la fa anche Boruc poco dopo che salva tutto su Maxi Lopez. Forcing dei rossoneri nel finale: Aquilani conclude di destro da appena dentro l'area, ma la palla si infrange sulla difesa della Fiorentina. Allegri inserisce anche Cassano. Altro grave errore di Mexes al 44', il cui intervento difensivo favorisce Amauri: scambio con Jovetic e l'attaccante si trova da solo davanti ad Abbiati. Diagonale destro e la Fiorentina è in vantaggio. Clamoroso. Vibranti proteste del Milan. Numero dell'attaccante barese su De Silvestri. Vistosi superato, il giocatore della Fiorentina sembra spingere l'avversario in piena area. Ma Celi lascia proseguire. Finisce così e la Viola espugna San Siro. 

TABELLINO - MILAN-FIORENTINA 1-1

Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Bonera, Mexes, Zambrotta (39' st Cassano); Nocerino, Ambrosini (8' st Aquilani), Muntari; Emanuelson (17' st Robinho); Ibrahimovic, Maxi Lopez. A disp.: Amelia, Yepes, Gattuso, El Shaarawy. All.: Allegri 
Fiorentina (3-5-2): Boruc; Camporese (25' st Felipe), Natali, Nastasic; De Silvestri, Behrami, Kharja (39' st Olivera), Lazzari, Pasqual; Jovetic, Ljajic (32' st Amauri). A disp.: Neto, Salifu, Romulo, Marchionni. All.: Rossi
Arbitro: Celi
Marcatori: 31' rig. Ibrahimovic (M), 2' st Jovetic (F)
Ammoniti: Ambrosini (M), Pasqual (F), Bonera (M), Nastasic (F)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento