San Siro, Inter e Milan: "Negozi e ristoranti al posto del Trotto"

Il comune avrebbe già dato l'ok (ma l'assessore De Cesaris nega). Milano è in lizza per l'assegnazione della finale 2016 della Champions League

Lo stadio

Milan e Inter cammineranno di nuovo insieme per lo stadio della loro città. L'ultima indiscrezione della vicenda dello stadio parla di questo. Sembra quindi che i nerazzurri abbiano abbandonato - almeno per il breve periodo - l'idea di costruirsi uno stadio ex novo.

Le due società sono intenzionate ad acquistare l'area del Trotto, per creare almeno in parte quello stadio moderno, presente ormai in mezza Europa, che porti alle squadre i veri frutti economici di cui c'è assoluto bisogno per competere nel continente. Secondo quanto anticipato da Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan, anche il comune ha già dato il suo assenso. Nell'area del Trotto sorgerebbero negozi, parcheggi e ristoranti. Insieme alla linea 5 della metropolitana, che arriverà appunto in piazza Axum, secondo Galliani San Siro potrebbe così entrare di diritto nell'elite degli stadi europei.

Chiaro l'obiettivo: ottenere la finale 2016 della Champions League. "Già ora abbiamo fondatissime speranze", ha dichiarato Galliani durante un workshop del Milan in Sardegna. Galliani ha proseguito promettendo incontri, molto presto, per definire gli accordi. Tuttavia i tempi sono molto stretti. L'ultima volta in cui Milano ha ospitato la finale di Champions è stata nel 2001 (vittoria del Bayern Monaco sul Valencia, per la cronaca).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma l'assessore all'urbanistica Lucia De Cesaris ha subito frenato: "Le idee sul futuro dell'area del trotto espresse da Adriano Galliani sono sconosciute all'amministrazione", ha affermato, "e comunque ben lontane dal progetto di riqualificazione che il comune ha iniziato a discutere con gli operatori dell'ippica per il trotto, con Snai e la città. Noi lavoriamo per salvaguardare il trotto e realizzare una cittadella del verde e dello sport aperta a tutti". La De Cesaris ha anche aggiunto di non avere mai incontrato Galliani per parlare di tutto questo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: 192 guariti, 15 nuovi positivi a Milano città

Torna su
MilanoToday è in caricamento