Droga, traffico tra Lombardia e Calabria: cinque arresti

L'operazione della guardia di finanza, domenica mattina, sulla scorta degli oltre quaranta arresti di febbraio 2013

Cinque arresti per traffico di droga sull'asse Calabria-Lombardia da parte della guardia di finanza, su ordinanza del gip di Milano e su richiesta della direzione distrettuale antimafia del capoluogo lombardo. Tutto nasce dalla cosiddetta "operazione Cicala" del febbraio 2013, quando vennero arrestati 43 esponenti del narcotraffico calabrese, sia nella regione d'origine sia nell'hinterland di Milano. L'operazione aveva preso il nome da Pasquale Cicala, uno dei vertici dell'organizzazione, che riusciva a recuperare la droga attraverso contatti diretti con narcotrafficanti sudamericani e spagnoli.

Uno dei referenti della cosca a Milano era Giovanni Messina, 55 anni, che nel 2010 aveva avviato l'acquisto di una partita di cocaina fornita dal 56enne Giovanni Calabrese e in parte da rigirare a Vincenzo Ferrinda, 31enne, nella cui auto effettivamente sono stati sequestrati 650 grammi di cocaina oltre a 16mila euro in contanti. Un ulteriore riscontro dell'asse calabro-lombardo nella gestione del traffico di stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

  • Rosita e Luca, i due fidanzati morti tra le fiamme nella loro casa sui Navigli a Milano

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

Torna su
MilanoToday è in caricamento