La polizia lo ferma in auto e lui inizia a tremare, arrestato: in casa aveva oltre 17 kg di droga

In manette un uomo di sessantasette anni, italiano. Ecco cosa nascondeva in casa

La droga

Quando gli agenti lo hanno fermato, è andato completamente nel pallone. Ha iniziato ad essere visibilmente nervoso e a tremare. E il motivo di tanta paura gli stessi agenti lo hanno scoperto poco dopo. 

Un uomo di sessantasette anni, un italiano con precedenti, è stato arrestato giovedì dagli agenti dell'ufficio prevenzione generale con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le strade dell'uomo e dei poliziotti si sono incrociate in viale Forlanini verso le 14, quando una Volante ha fermato la sua Citroen. Il 67enne ha iniziato a tremare e a quel punto, dopo aver verificato i suoi vecchi problemi con la giustizia, gli investigatori hanno deciso di passare al setaccio la vettura. 

Da una tracolla sono saltati fuori 36 grammi di cocaina, che hanno spinto gli agenti a fare un'ulteriore perquisizione a casa sua, a Segrate, con l'aiuto di un cane antidroga.

E la perquisizione ha dato esito positivo: tra i vestiti e all'interno di alcuni barattoli sono stati infatti scoperti 15 chili e 800 grammi di hashish, 1 chilo e 600 grammi di marijuana e quasi 4mila euro in contanti. 

Soldi e droga sono stati sequestrati, mentre l'uomo è finito in carcere. 

droga soldi polizia 1-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

  • Uomo vestito da Joker e con una pistola finta provoca il panico in metro a Milano: treni in tilt

  • Folle colpo al centro commerciale: i rapinatori 'speronano' i carabinieri e c'è una sparatoria

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

Torna su
MilanoToday è in caricamento