Morta Maria Redaelli di Novate: era la più anziana d'Europa

La nonna più longeva d'Europa si è spenta serenamente nel sonno un giorno prima di festeggiare la sua centoquattordicesima primavera

Maria Redaelli con la sciarpa della sua squadra del cuore

Avrebbe compiuto 114 anni nella giornata di mercoledì, ma si è spenta nel sonno.

Si tratta di Maria Redaelli, la donna più longeva d'Europa. Nonna Maria si è spenta serenamente nel sonno, coperta dal plaid della sua squadra del cuore: l'Inter, di cui era tifosissima. La signora Redaelli era nata il 3 aprile del 1899 a Inzago.

Durante la sua vita ha vissuto le grandi trasformazioni del territorio lombardo, che in un secolo si è trasformato da agricolo ad industriale e in questi anni ha visto chiudere i grandi stabilimenti dove aveva lavorato come maestra di Filanda. Maria si è spenta a Novate, comune dove viveva dal 1974. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Milano, nuovi centri d'accoglienza solo per minori: 45 euro al giorno per i piccoli migranti

  • Cronaca

    Massacra un anziano inerme durante una rapina e lo manda in coma: ecco il video choc

  • Politica

    Case popolari, 18 milioni dalla Regione alle Aler. A Milano verranno ristrutturati 700 alloggi

  • Cronaca

    Milano, turista scippato dell'orologio da 90mila euro: gli rubano un Richard Mille

I più letti della settimana

  • Incidente in tangenziale Ovest, camion perde il carico che cade sulle auto: 6 feriti, uno grave

  • Incidente a Truccazzano, si schianta in moto contro un'auto e vola in un fosso: uomo grave

  • Pregiudicati, spacciatori, buttafuori violenti e risse: il questore chiude dieci locali di Milano

  • Chiesta la libertà condizionale per Vallanzasca: dal carcere parere positivo

  • Perde il controllo durante il decollo, precipita un deltaplano: due feriti, uno grave

  • Lapo Elkann, incidente con la super Ferrari: sportello distrutto, danni per oltre 30mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento