Morta Maria Redaelli di Novate: era la più anziana d'Europa

La nonna più longeva d'Europa si è spenta serenamente nel sonno un giorno prima di festeggiare la sua centoquattordicesima primavera

Maria Redaelli con la sciarpa della sua squadra del cuore

Avrebbe compiuto 114 anni nella giornata di mercoledì, ma si è spenta nel sonno.

Si tratta di Maria Redaelli, la donna più longeva d'Europa. Nonna Maria si è spenta serenamente nel sonno, coperta dal plaid della sua squadra del cuore: l'Inter, di cui era tifosissima. La signora Redaelli era nata il 3 aprile del 1899 a Inzago.

Durante la sua vita ha vissuto le grandi trasformazioni del territorio lombardo, che in un secolo si è trasformato da agricolo ad industriale e in questi anni ha visto chiudere i grandi stabilimenti dove aveva lavorato come maestra di Filanda. Maria si è spenta a Novate, comune dove viveva dal 1974. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Milano è la città d’Italia in cui si fanno più multe: 157 milioni di euro di sanzioni in un anno

    • Cronaca

      Rapinatore arrestato da un militare che stava per montare la guardia in caserma

    • Cronaca

      Milano, sono arrivati i banani in piazza Duomo. Maroni: "Mancano solo le scimmie"

    • Economia

      Milano, ex palazzo Philips: apre nuovo hotel di lusso, arredi con gli street artist

    I più letti della settimana

    • Sciopero generale l’8 marzo: a Milano a rischio anche autobus, metropolitane, tram e treni

    • Sesso nella piazzola dell'autostrada, nei guai ragazza milanese: fino a 30mila euro di multa

    • Incidente sull'Autostrada A8, furgone si ribalta e travolge un'auto: un morto e due feriti gravi

    • Vandali bruciano alcune palme in Duomo: monta la protesta

    • Meningite, grave ragazzino di 14 anni: vaccini gratis per tutti i suoi 200 compagni di scuola

    • "Poi non vi lamentate se prendiamo i taxi abusivi": rissa tra i tassisti e i clienti in Stazione

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento