Portò i figli via dal padre, per Colombo 1 anno e 8 mesi

La condanna in appello per la donna milanese accusata di aver portato via da Monaco nel febbraio 2010 i figli avuti dall'ex marito

Tribunale

Sale ad un anno e 8 mesi, rispetto al primo grado (un anno e 4 mesi), la condanna in appello per Marinella Colombo, la donna milanese accusata di aver portato via da Monaco nel febbraio 2010 i figli avuti dall'ex marito tedesco Tobias Ritter.

I giudici della prima corte d'appello di Milano hanno, in sostanza, confermato l'assoluzione per l'accusa di sequestro di persona. La condanna arriva per le ipotesi di sottrazione internazionale di minore e maltrattamenti. Condannata a 10 mesi la madre della Colombo.

“Bisogna leggere le motivazioni della sentenza - ha commentato il legale della donna, l'avvocato Manuel Sarno - non posso essere del tutto soddisfatto del risultato, sicuramente faremo ricorso per cassazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo sui binari travolto e ucciso dalla metro rossa: aveva 24 anni

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

  • Milano, sciopero Trenord in arrivo: treni a rischio per 24 ore e nessuna fascia di garanzia

  • I fratelli, l'autista, Omega 3 e Caronte: la banda che voleva sequestrare l'uomo da 4 milioni

Torna su
MilanoToday è in caricamento