Inter, guai per Nainggolan: perdita folle al casinò e assegno da 150mila euro clonato

Il calciatore sarebbe un assiduo frequentatore del casinò del Principato di Monaco

Il Ninka in discoteca

Guai in casa Inter per il belga Radja Nainggolan. Nelle ultime ore è emerso che il centrocampista frequenta abitualmente il casinò di Montecarlo, dove avrebbe perso molto denaro la scorsa estate. Si tratta di una cifra di almeno 150 mila euro, visto che proprio per coprire quel denaro, il calciatore avrebbe esposto un suo assegno, che poi è stato clonato.

Nainggolan: incidente in Ferrari in autostrada

Lo rivela La Stampa. Il nerazzurro si sarebbe recato ad una stazione dei carabinieri a Milano per fare denuncia, accompagnato da un uomo della società. La scoperta l'aveva fatta poco prima, andando a un sportello della sua banca. Anche l'istituto di credito si è rivolto alla procura per far rintracciare i responsabili. 

Indagando si è poi coperto che il «Ninja», proprio mentre terminava la preparazione per l'inizio del campionato, era al Principato di Monaco a giocare in casinò. Uno degli assegni clonati dai malviventi era appunto destinato a coprire una perdita da 150 mila euro.

Nainggolan in discoteca fino a tardi con Corona

Il compito per capire come stanno realmente le cose spetterà alla procura di Velletri perché nel Lazio è stato incassato il primo assegno clonato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in piazza Oberdan: turista 20enne travolta e uccisa dal tram della linea 9

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • "Sono stata incastrata", la comandante della Locale pizzicata con la coca denuncia i carabinieri

  • Tram travolge un'auto, un taxi e un camion: tamponamento a catena in centro a Milano

  • Milano, furto nella casa in centro: colpo grosso dei ladri nell'appartamento di una 23enne

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

Torna su
MilanoToday è in caricamento