rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
A Teatro con Giada

Opinioni

A Teatro con Giada

A cura di Giada Giaquinta

Amleto è vivo, al Franco Parenti

Skené Company Milano ci proporrà una rilettura introspettiva della nota tragedia shakespeariana dal 12 al 14 marzo

Così come all'interno del testo dell'opera il teatro viene usato simbolicamente da Shakespeare  non come finzione della scena in contrasto col pubblico, ma come un gioco che riesce a sottolineare ciò che i personaggi vorrebbero poter essere e ciò che in realtà sono, in questa regia di Claudia Negrin, il testo viene ridotto ai punti cardine della storia, presentandola non nell’ordine originale, ma seguendo il filo dei sentimenti dei personaggi.
E dalla diversità di sentimenti e stati d'animo dei personaggi derivano una molteplicità di stili, suggestioni e simboli, per far emergere, in concomitanza allo svolgersi della rappresentazione, tutti i pensieri dei personaggi, in una scena dove si mescolano tensioni emotive, eliminando il più possibile la distanza fra il palco ed il pubblico, con l'aiuto della coreografia di Michele Abbondanza.
La volontà di accorciare le distanze tra la scena e il pubblico e, di coinvolgerlo  con l'artificio del metateatro, sono elementi già presenti in un'altra pièce diretta da Claudia Negrin: Rumori fuori scena, rivelatasi un'ottima performance degli attori.
Considerato infatti che necessitano anni di studio e di pratica per riuscire a calarsi perfettamente nel ruolo da interpretare per evitare di portare in scena le proprie debolezze e stati d'animo, la pièce Rumori Fuori Scena gioca proprio su questo, sulla demistificazione del teatro, smontandone il macchinario della messa in scena e mostrando al pubblico cosa c'é dietro, i propri punti deboli che nel corso della commedia si trasformeranno in punti di forza, contribuendo a mantener costante l'attenzione del pubblico e portandolo a un climax di risate al crescere dello scarto tra com'é e come dovrebbe essere la commedia (da rappresentare) nella commedia (rappresentata).
In Amleto è vivo, l'interpretazione di Michele Bottini, Luca Criscuoli, Daniele Ornatelli, Alberto Pistacchia, Claudio Gherardi, Federico Passi, Lucia Bazzucchi e Claudia Negrin, segue il filo conduttore della ricerca di temi che si adattino il più possibile all’epoca attuale, avendo preso coscienza della necessità dello spettatore di una sana evasione dalla quotidianità.


Si parla di

Amleto è vivo, al Franco Parenti

MilanoToday è in caricamento