Giovedì, 24 Giugno 2021
Strano ma web

Call of Duty non è disponibile in negozio, ragazzo minaccia di far saltare l'esercizio commerciale

Un ragazzo ordine il celeberrimo gioco e, una volta giunto in negozio, scopre che non è ancora arrivato in magazzino. Infuriato, minaccia di far saltare il negozio.

 

Call of Duty è uno dei videogiochi più apprezzati dai giovani e non solo. Il trentunenne Lomorin Sar, come tanti, aveva prenotato il suo videogame direttamente in uno dei negozi della catena Aurora Best Buy, per averlo subito tra le mani e giocarci ore e ore. Il ragazzo si è diretto nel negozio, ma qui ha scoperto un'amara verità: il suo amato videogioco non era ancora arrivato. Irritato, ha iniziato a chiedere ai commessi il perché di tale ritardo, e i dipendenti dello shop gli hanno semplicemente risposto che capitano ritardi di consegna.

Al ragazzo, però, non è andata affatto giù la spiegazione ricevuta e, pertanto, ha iniziato a minacciare i commessi di far saltare il negozio in aria, se non gli fosse stato consegnato immediatamente Call of Duty: Modern Warfare 3. Insomma, il baldo giovane in questione voleva mettere in pratica ciò che nel videogioco è ordinaria pratica. Alcuni commessi sono stati picchiati da Lomorin, durante la dichiarazione di guerra esplicitata contro l'intero esercizio commerciale.

Verso Sar è stato emesso un mandato di comparizione. Fortunatamente, la situazione non è sfociata in tragedia: la Polizia è arrivata sul posto e ha portato via il folle, verso il quale pendìe l'accusa di condotta contraria all'ordine pubblico

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Call of Duty non è disponibile in negozio, ragazzo minaccia di far saltare l'esercizio commerciale

MilanoToday è in caricamento