Sicurezza sui treni, in Lombardia stop alle guardie giurate: fallisce il progetto

L'esperimento non è andato a buon fine. Si proverà con le mini telecamere addosso ai controllori

Repertorio

Cambio di strategia sulla sicurezza a bordo dei treni di Trenord: fuori i vigilantes, dentro le telecamere. Secondo quanto riferisce L'Eco di Bergamo, l'azienda regonale di trasporti non rinnoverà uno dei due contratti con cui è stato reclutato il personale adibito a sorvegliare i treni, e probabilmente nemmeno il secondo contratto in scadenza tra diversi mesi. 

Le guardie giurate in servizio a bordo treno sono oggi circa 60 e costano 53 mila euro ciascuno all'anno. Si sono visti a partire dal 2016, sull'onda emotiva di diverse aggressioni, la peggiore quella subita nel 2015 dal capotreno Carlo Di Napoli con un machete. Un episodio per il quale tre giovani salvadoregni appartenenti alla gang Ms13 sono stati condannati in Appello a 10, 12 e 14 anni di reclusione per tentato omicidio.

Ma perché ora Trenord inverte la rotta e decide di fare a meno delle guardie giurate a bordo treno? Per spostarle nelle stazioni, in quanto finora hanno solo affiancato i controllori, non possono fare quasi nient'altro. Lo ammette al Corriere anche l'assessore regionale alla sicurezza Riccardo De Corato, che era soprannominato "vicesindaco sceriffo" quando deteneva quel ruolo nel Comune di Milano: l'esponente di Fratelli d'Italia dice che è "meglio richiedere l'intervento della Polfer e delle forze dell'ordine". 

Il futuro si chiama "body cam", telecamere di piccole dimensioni che i controllori porteranno sempre con sé, come un'appendice del proprio corpo. La Regione è intervenuta con un finanziamento indirizzato inizialmente ai Comuni per dotare di camere le rispettive polizie locale. E poi si è passati ai controllori di Atm. Prossimo passo, quelli di Trenord.

L'ultima aggressione è avvenuta martedì 12 marzo su un treno della linea S4 partito da Milano. La vittima è una giovane passeggera affrontata da due italiani di 27 e 45 anni che, dopo averla minacciata con un coltello, le hanno aizzato un cane di grosse dimensioni costringendola a consegnare il denaro che aveva in quel momento (5 euro). La giovane è poi scesa a Bovisio Masciago e ha denunciato l'episodio ai carabinieri, che sono saliti a bordo del treno a Seveso trovando e arrestando uno dei due responsabili, denunciando l'altro a piede libero.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Telecamere che cavolo servono lo sanno Titti che poi fanno lo stesso quello che vogliono. Dove li vai a pescare quando li hai ripresi? Aprire le porte col treno in corsa ecco la soluzione

  • buttarli giù dal treno in corsa

  • Telecamere? Ma se basta coprirle e poi succede il casinò! Dovreste mettere una persona che controlla a ogni carrozza

  • Non possiamo cacciare nemmeno i tossici e quello che chiedono la carità puoi reagire solo se aggredito

  • Puoi mettere anche Jason Bourne sui treni ma se tanto poi non hanno libertà di agire nell'interesse dell'incolumità non servirà mai a nulla. I'arma di servizio alle guardie giurate, serve solo a farsela rubare quando vengono minacciati, perchè tanto non potrebbero usarla.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendia un bus con ragazzini delle medie: "Sy può colpire ancora, deve restare in carcere"

  • Cronaca

    Milano, Giuseppe Biesuz arrestato a Linate: l'ex Ad di Trenord fermato ai controlli, in cella

  • Cronaca

    Trovato ubriaco alla guida 2 volte in un giorno: tripla denuncia e sequestro di auto e motorino

  • mobilità

    A1 Rogoredo-Corvetto, prima i lavori e poi, tra 5 mesi, due autovelox

I più letti della settimana

  • Incendio bus sulla Paullese: autista dirotta e dà fuoco al mezzo: "Voglio vendicare i morti in mare"

  • Autista dirotta autobus con ragazzini e poi gli dà fuoco: "Da qui non esce vivo nessuno"

  • Incidente a Buccinasco, auto pirata investe famiglia e fugge: 4 bimbi travolti, tre sono gravi

  • Meningite, morta Federica: ragazza di 24 anni

  • "C'è una bomba vicino al Duomo": telefonata fa scattare l'allarme, denunciato mitomane

  • Ragazzino fermato dalla polizia chiama i genitori, ma loro sono due ricercati: arrestati

Torna su
MilanoToday è in caricamento