Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovane con due bambini devasta una bicicletta del bike sharing Ofo: le immagini

 

Ecco come devastare una bicicletta del bike sharing. Ne abbiamo parlato tantissime volte, perché il fenomeno è apparso immediatamente dopo l'avvio del servizio in free floating. Le bici arancioni di Mobike e quelle gialle di Ofo sono state prese di mira dai maleducati fin da subito. In parte per usarle senza pagare, in parte (come appare in questo filmato di un lettore di MilanoToday) solo per il "gusto" di farlo. Sempre che di "gusto" o "piacere" si possa parlare.

Nel filmato, girato in piazzale Esquilino nel quartiere di San Siro, si vede chiaramente un giovane insieme a due bambini. I tre prendono di mira la Ofo, ci salgono sopra, la prendono a calci probabilmente per rompere il meccanismo elettrico del lucchetto posteriore, quello che viene attivato via smartphone per poter utilizzare la bici. 

E poi abbandonano lì il mezzo, sul marciapiedi, non prima d'averlo messo in piedi col cavalletto. Senza quindi usare la bicicletta. E se ne vanno indisturbati e tranquilli, forse "orgogliosi" di avere compiuto un gesto vandalico assurdo, inutile, inspiegabile e controproducente per tutta la comunità.

Quello degli atti vandalici sembra essere un serio problema per il bike sharing, in verità non solo a Milano. I vertici di Ofo, a ottobre 2017, durante la presentazione del loro servizio (che era stato avviato ufficiosamente un mese prima), avevano parlato di numeri irrisori, anche se l'apparenza sembra ben diversa. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento