Primarie, vince Sala al 42%, seconda la Balzani. Majorino sotto le attese

Sala ha vinto come previsto da sondaggi ed exit poll. Seconda Balzani. Forse sotto le attese il risultato di Majorino

Foto di gruppo dei candidati

E' terminato domenica sera lo spoglio per le Primarie 2016, le elezioni interne al centrosinistra per scegliere il candidato sindaco che correrà per la poltrona di Palazzo Marino 2016. 

Si sono sfidati Giuseppe Sala (intervista), ex numero uno di Expo, Francesca Balzani (intervista), vicesindaco, Pierfrancesco Majorino (intervista), assessore comunale al Welfare e Antonio Iannetta, manager del sociale.

Ha vinto Giuseppe Sala con circa il 42% (23mila voti). Al secondo posto la Balzani (34%, 19mila) e al terzo Majorino, forse sotto le attese (23%, 13mila). Sala, dal suo quartiere generale, si è spostato all'Elfo Puccini per il discorso di "proclamazione": "E' stata una sfida dura, ma oggi ha vinto Milano. Ora ho bisogno di tutti gli altri" (le dichiarazioni).

Francesca Balzani si è subito congratulata con il vincitore: "Faccio i miei complimenti a Beppe Sala che ha fatto certamente un buon risultato. Spero di vederlo quanto prima per iniziare a ragionare insieme con lui per come arrivare insieme vittoriosi alla sfida di giugno". Majorino non è sembrato deluso del risultato: "Molti pensavano non arrivassimo a questo numero; ora l'obbiettivo è battere il centrodestra. Io mi sento bene in questo centrosinistra".

Qualche ora fa erano stati pubblicati gli exit poll: in testa veniva dato Sala (42-39%), davanti alla Balzani (32-35%) e Majorino (non oltre il 26%). La rilevazione era stata fatta dal Dipartimento di Scienze sociali e politiche dell'Università Statale di Milano in collaborazione con Candidate and Leader Selection e con PomLab.

I sondaggi, nei giorni precedenti, davano sempre in vantaggio Sala, con sfida aperta tra Balzani e Majorino per il posto d'onore, seppur con un vantaggio ben maggiore. L'affluenza, nonostante la giornata molto uggiosa, è stata in linea con i dati del 2010, quando vinse Giuliano Pisapia. 

Per tutta la domenica ha tenuto banco il dibattito sul "presunto voto di scambio" per la comunità cinese nei confronti di Sala. Sono intervenuti anche Beppe Grillo e Matteo Renzi, che si sono beccati sulla vicenda.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • ^_^ conglatulazioni

  • forse voleva dire: "ha vinto la città, ha vinto Pechino"

  • ^_^ conglatulazioni

  • Sala potrebbe essere la persona giusta. Serve un amministratore capace che non lascia indietro nessuno. I problemi sociali, urbanistici e ambientali di Milano vanno risolti con un team capace e fresco. E sopratutto serve più attenzione ai quartieri al di fuori della cerchia dei bastioni, cioè la città metropolitana.

Notizie di oggi

  • Milano Centro

    Vandali bruciano alcune palme in Duomo: monta la protesta

  • Cronaca

    Drogati, alcolizzati: picchiano mogli e compagne, tre arresti nel week-end

  • Cronaca

    Bambina ricoverata al Buzzi per meningite, condizioni ancora molto gravi

  • Incidenti stradali

    Falciato da un'auto mentre cammina sulla Provinciale per andare a un rave party

I più letti della settimana

  • Duomo, le palme cinesi "che fanno schifo a tutti": "Ci pieghiamo sempre alle multinazionali"

  • L'assessore Cocco si arrende e pubblica i suoi redditi. Azioni Microsoft per 3,8 milioni di dollari

  • Bodycam e droni: in arrivo i "super ghisa". Equipaggiamenti per 215mila euro

  • Roberta Cocco continua a non pubblicare i redditi online. Sala: "La legge è sbagliata"

  • Telecamere contro le auto più inquinanti, il centrodestra contro Granelli

  • Boldrini in visita al carcere di Bollate: "Modello da esportare, far lavorare i detenuti crea sicurezza"

Torna su
MilanoToday è in caricamento