Coronavirus, cluster all'ospedale Sacco di Milano: 20 positivi tra medici e infermieri

Il fatto è trapelato nella giornata di mercoledì 21 ottobre. Non è chiaro dove sia nato il contagio

Immagine repertorio

Circa una ventina tra medici e infermieri contagiati e un reparto svuotato in fretta e furia. È successo all'ospedale Sacco di Milano dove si è sviluppato un cluster di coronavirus all'interno del reparto di cardiologia. Nella giornata di mercoledì 21 ottobre, giorno in cui è trapelata la notizia, è stato dimesso l'ultimo paziente e sono in corso le operazioni di sanificazione.

L'ospedale, interpellato da MilanoToday, ha precisato che i contagi sarebbero avvenuti all'esterno della struttura ospedaliera. Non è ancora chiaro né dove né quando si siano verificati. Il personale sanitario risultato positivo al coronavirus è stato isolato.

Una settimana fa era risultata positiva un'infermiera che lavora in cardiologia: era stata sottoposta a tampone dopo che aveva manifestato blandi sintomi influenzali. Successivamente erano scattati tamponi a tappeto ed era emerso il contagio tra diversi operatori sanitari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento