menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il "parrucchiere" è in piazza: "barbiere" taglia i capelli al "cliente" in strada

La denuncia del leghista Gianluca Boari: "Barbieri abusivi in piazza Tricolore, senza regole"

Sedia, rasoio elettrico e mantellina per il cliente. Tutti gli attrezzi del mestiere, insomma. Peccato, però, che il luogo non sia decisamente quello classico. Parrucchiere abusivo in azione in piazza Tricolore a Milano, dove martedì un barbiere abusivo, e probabilmente improvvisato, ha tagliato i capelli a un uomo usando come "salone" la piccola area verde che si trova al centro della strada. 

A denunciarlo, con tanto di fotografie, è stato il capogruppo della Lega nel consiglio di Municipio 3, Gianluca Boari. "Barbieri abusivi in piazza Tricolore - si legge in una sua nota -. Si dice che i milanesi siano stati disciplinati in questi duri mesi e ne sono convinto. Si dice che siano molto disciplinati anche coloro che non possono ancora tornare a lavorare, i tanti titolari di partita iva a cui il governo ha dato, e nemmeno a tutti, l'elemosina dei 600 euro. Accade che a Milano ci siano improvvisati parrucchieri - il suo j'accuse - che se ne fregano di rispettare le regole e le leggi di questo Stato operando sotto gli occhi di tutti senza che la Polizia Locale intervenga. Ad aggravare la situazione - prosegue - il fatto che nessuno indossasse la mascherina e nessuna attenzione per le distanze".

Parrucchieri e centri estetici, infatti, al momento sono ancora chiusi a causa dell'emergenza Coronavirus e - stando alle ultime previsioni del presidente del consiglio, Giuseppe Conte - dovrebbero riaprire a partire dal prossimo 1 giugno. In piazza del Tricolore, però, c'è qualcuno che sembra essersi organizzato diversamente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento