rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Coronavirus

Milano, zona gialla, Sala: "Servirà attenzione fino all’estate, non vanificare il lavoro fatto"

È quanto ha affermato il sindaco di Milano rispondendo ai cronisti sul cambio zona

"In questo momento sarei in generale prudente, abbiamo fatto un grande sforzo e non vorrei che venisse vanificato, credo debba valere l’idea del massimo della prudenza possibile". È quanto ha affermato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano un commento in merito al passaggio della Lombardia da zona arancione a gialla nell’ambito delle misure di prevenzione dell’epidemia da covid-19.

"È giusto che il commercio, i ristoranti e i bar lavorino ma stiamo molto attenti perché abbiamo tutti capito non solo i rischi ma anche che per i tempi di distribuzione del vaccino, servirà attenzione fino all’estate: non vanifichiamo il lavoro fatto. In queste settimane non ho mai chiesto di allentare le misure e non lo chiederò", ha detto il primo cittadino di Milano.

Cosa cambia con il passaggio a zona gialla

La Lombardia è diventata zona gialla da domenica 13 dicembre, con il cambio di zona - secondo Coldiretti - riaprono oltre 51mila tra ristoranti, bar, pizzerie, oltre che gli agriturismi. La Lombardia è la regione italiana con il maggior numero di locali per il consumo di cibo e bevande fuori casa. A livello provinciale, il primo territorio è quello di Milano con oltre 18mila esercizi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, zona gialla, Sala: "Servirà attenzione fino all’estate, non vanificare il lavoro fatto"

MilanoToday è in caricamento