Elezioni comunali 2016

Primarie centrosinistra, Caputo si ritira: "Non ho raggiunto le 2mila firme"

"Per me questa - spiega - però è una sconfitta solo numerica, perché di fatto rappresenta un'eccezionale vittoria di sostanza sul piano politico"

Roberto Caputo

"Sulla Città metropolitana ho ampiamente superato il tetto massimo delle firme raccoglibili dimostrado di avere in molti comuni una forte presenza sul territorio. Sulla città di Milano, purtroppo, non sono riuscito a raggiungere l'obiettivo delle duemila firme, motivo per il quale ho deciso di ritirarmi".

Lo afferma in una dichiarazione Roberto Caputo, candidato alle Primarie a sindaco per Milano 2016. "Per me questa - spiega - però è una sconfitta solo numerica, perché di fatto rappresenta un'eccezionale vittoria di sostanza sul piano politico. Le primarie sono uno strumento importante per allargare la partecipazione dei cittadini e quindi l'elettorato del centrosinistra. Tra le migliaia di firme raccolte, una a una, appare molto chiaro che non c'è stato alcun appoggio da parte di Circoli o di organizzazioni di massa".

Caputo ritiene che "l'obiettivo, in vista delle elezioni, debba essere proprio questo: non limitarsi a consolidare un elettorato, ma allargare il più possibile lo spettro delle persone coinvolte, e in questo il mio è stato un vero successo. Ringrazio di cuore tutti coloro che mi hanno dimostrato fiducia e stima, chi da anni segue il mio percorso politico e coloro che, invece, ho avuto modo di conoscere in questi mesi". "Non mi fermo qui, perché insieme andiamo avanti. Vorrei avere infatti la possibilità di continuare a fare crescere questo importante bagaglio umano e di idee, in modo che le centinaia di persone che mi hanno sostenuto possano continuare ad essere rappresentate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie centrosinistra, Caputo si ritira: "Non ho raggiunto le 2mila firme"

MilanoToday è in caricamento