Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A Milano 3 milioni di alberi in più entro il 2030": presentate le 253 nuove aree del progetto 'Forestami'

Presentato alla Triennale il piano con le zone scelte dal Comune e dal Politecnico per la riforestazione del capoluogo lombardo e dell'hinterland

 

"L'obiettivo è di avere 3 milioni di nuovi alberi in città entro il 2030". A dirlo è l'assessore all'Urbanistica del Comune di Milano Pierfrancesco Maran, che mercoledì 15 luglio ha presentato alla Triennale le 253 nuove aree individuate dall'Amministrazione comunale e dal Politecnico per la riforestazione della città nell'ambito del progetto 'Forestami'.

"Un piano che copre una superficie di circa 713 ettari - spiega l'assessore - di cui 344 già pronti da novembre 2020 per progetti di forestazione legati alla prossima stagione agronomica. Delle 253 aree individuate, 110 saranno destinate al verde pubblico e ai parchi urbani, 82 alla realizzazione di nuovi boschi, 20 a interventi di forestazione in ambito residenziale e nel settore dei servizi (scuole, centri sportivi, parrocchie e aree feste), 14 per riqualificazioni boschive, altre 4 per interventi in aree di particolare rilevanza naturale e infine 2 per gli orti urbani".

"Stiamo lavorando insieme al Comune per la riforestazione di tutta la Città metropolitana - racconta la ricercatrice del Politecnico Maria Chiara Pastore - Il nostro è un piano per dare beneficio ai cittadini da un lato e all'ambiente dall'altro, aumentando la biodiversità in zone che magari ora sono solamente industriali o commerciali, senza però scordare l'obiettivo primario che è quello del miglioramento della qualità dell'aria in tutta la città".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento