Centro Via Amerigo Vespucci

Carabinieri e pompieri in via Vespucci

Una signora va al mare, lascia l'antifurto acceso e questo inizia a suonare senza mai smettere per ventiquattro ore: i vicini chiamano i pompieri.

I pompieri che entrano nel quartiere delle Ammiraglie

Una serata movimentata quella che si è vissuta ieri al quartiere Ammiraglie. Dalla notte tra venerdì e sabato l’allarme di un appartamento al secondo piano è iniziato a suonare. Fin qui nulla di strano, se non che l’antifurto ha continuato a produrre il suo suono ripetitivo e acuto per tutto il giorno successivo. Il rumore non è certo stato accolto benevolmente nel quartiere, che già verso il pomeriggio di sabato ha iniziato a lamentarsi.

Ma il limite della sopportazione è stato raggiunto alla sera, quando si è scoperto che la proprietaria dell’appartamento era in vacanza al mare e l’antifurto non poteva essere fermato. A quel punto, alcuni condomini si sono radunati nel cortile interno del quartiere e hanno chiamato l’amministratore del supercondominio. Quest’ultimo si è messo in contatto con il portinaio, che non avendo le chiavi della casa non poteva risolvere il problema.

Allora i vicini hanno deciso di chiamare i carabinieri per risolvere del tutto la situazione e far cessare il continuo squillo dell’allarme. Verso le dieci sono arrivati carabinieri e pompieri che con la scala dell’autopompa sono riusciti a raggiungere l’allarme e a disattivarlo: finalmente è calato il silenzio nel quartiere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri e pompieri in via Vespucci

MilanoToday è in caricamento