rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
San Donato San Donato Milanese

San Donato rende omaggio a don Chino Pezzoli

Sono arrivati in tanti e da tutte la parti d'Italia per festeggiare il trentesimo compleanno di "Promozione Umana", la sua comunità

In mille si sono trovati nella tensostruttura del Crowne Plaza di San Donato Milanese per accogliere don Chino Pezzoli e spegnere le trenta candeline dell’avventura delle comunità di “Promozione umana”. Il primo che non ha voluto mancare a questo importante appuntamento è stato l’arcivescovo di Milano, monsignor Angelo Scola, che ha portato i migliori auguri di Natale al popolo dei ragazzi di don Chino, che l’hanno salutato con applausi e ovazioni da stadio.

Il trentesimo compleanno di "Promozione umana", una comunità di accoglienza e di ascolto nata nel 1981 sul territorio che si sviluppa lungo la via Emilia, fra San Donato e Sant’Angelo Lodigiano, è stato inserito nell’atmosfera dell’Avvento e nella riflessione sul Natale. In questi tre decenni hanno bussato alla porta di queste comunità e dei loro centri di ascolto circa venticinquemila persone aventi alla spalle, in gran parte, l’esperienza della tossicodipendenza, ma non solo. Attualmente don Chino e i suoi molti collaboratori stanno portando a conclusione un progetto per una struttura di accoglienza rivolta soprattutto agli anziani. Molti, una volta trovata accoglienza a quella porta, hanno letteralmente fatto ripartire da zero la loro vita trovando nuovi amici, nuovo lavoro e ricostruendosi una famiglia.

Oggi si può osservare, con una punta di orgoglio tutto il cammino sin qui compiuto: dalla nascita della sua prima comunità di recupero, promozione umana ha aiutato più di 25mila giovani a uscire dal tunnel della tossicodipendenza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Donato rende omaggio a don Chino Pezzoli

MilanoToday è in caricamento