Milano, all'ospedale dei bambini Buzzi ricoverati anche gli adulti

L'allarme della dirigenza dell'ospedale: troppo pochi i posti in terapia intensiva pediatrica in città

Foto MiaNews

Adulti ricoverati in terapia intensiva pediatrica. E' quanto succede al Vittore Buzzi, l'ospedale "dei bambini" di Milano, noto soprattutto per la sua specializzazione - appunto - in pediatria. Lo ha fatto sapere Stefano Simontacchi, il presidente della Fondazione Ospedale Buzzi, inaugurando lunedì 16 novembre l'ambulatorio vaccinale all'interno della stazione metropolitana M5 Gerusalemme.

"I già esigui posti per i bambini - ha detto il medico - stanno venendo occupati da adulti, come è successo in primavera", facendo riferimento all'emergenza sanitaria da Coronavirus e alla necessità di reperire posti letto nei nosocomi: "Quello che abbiamo denunciato a febbraio, al lancio della Fondazione Buzzi, è la scarsità delle strutture pediatriche, soprattutto delle terapie intensive. La pandemia Covid ha fatto vedere quanto sia importante avere strutture sanitarie e posti in terapia intensiva capienti".

Ambulatorio pediatrico in metrò: "Ne apriremo altri"

L'ambulatorio vaccinale della stazione M5 di Gerusalemme è dedicato alle vaccinazioni anti influenzali per bambini tra i 2 e i 6 anni, che vengono effettuate per la prima volta cn uno spray nasale. Ogni giorno il vaccino verrà somministrato a una quarantina di bambini. "L'80 per 100 dei bambini viene operato in strutture non pediatriche", ha detto Simontacchi: "L'idea  è quella di usare le stazioni della metropolitana di Milano per avvicinare la cura pediatrica ai bambini. Questo è un esperimento pilota, che prevede che le vaccinazioni dureranno due mesi, ma l'ambulatorio resterà aperto facendo altro. Stiamo parlando con Atm per aprirne altri in diverse stazioni della metropolitana, per portare il Buzzi in tutta Milano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

Torna su
MilanoToday è in caricamento