Coronavirus, focolaio alla Scala: 21 positivi tra coro e orchestra, uno è ricoverato in ospedale

Aumentano i positivi alla Scala. Tutte le rappresentazioni sospese fino al 24 novembre

L'onda di contagi "interni" non si ferma. Si allarga il focolaio di covid-19 alla Scala di Milano, il teatro simbolo del capoluogo meneghino. Gli ultimi numeri ufficiali parlano ormai di 21 contagiati: 9 coriste, 9 coristi e 3 fiati dell'orchestra. Uno dei 21 artisti è ricoverato in ospedale: si tratta di un membro del coro.

"I coristi erano già tutti in quarantena a casa, perché il tampone viene fatto a tutti a gruppi. Gli uomini lo hanno fatto giovedì e sono arrivati i primi risultati secondo cui altri nove sono positivi al tampone, che si aggiungono alle nove coriste già positive", ha spiegato Paolo Puglisi, responsabile Slc Cgil Milano per la Scala, che ha aggiunto: "Sono risultati positivi nei giorni scorsi anche tre componenti dell'orchestra, tre fiati, e dunque sono in quarantena tutti i fiati".

Proprio donne e uomini del coro e dell'orchestra sono gli unici autorizzati a togliere le mascherine alla Scala, che ha stilato un protocollo severo, ma che evidentemente non ha funzionato al meglio. "Il coro appena conclude si rimette la mascherina e i fiati fanno la stessa cosa, seguendo il protocollo. Per precauzione - ha chiarito ancora Puglisi - ieri mattina tutta l'orchestra, quindi anche gli archi che hanno sempre la mascherina Ffp2, hanno effettuato il tampone e i risultati li sapremo tra uno o due giorni".

Al momento, "le prove sono tutte sospese, tutto il coro è in quarantena così come i fiati, che sono circa 35-40 elementi e senza di loro è possibile fare pochissime cose. Naturalmente, la sanificazione degli spazi avviene continuamente", ha concluso l'esponente del sindacato. Fino al 24 novembre, per effetto dell'ultimo Dpcm anti covid, alla Scala è tutto fermo e le esibizioni sono sospese, l'obiettivo resta garantire la Prima del 7 dicembre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento