menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Protesta a Bergamo contro Fontana

Protesta a Bergamo contro Fontana

#Salviamo la Lombardia, tutto pronto per la protesta contro la giunta Fontana in Duomo

Gli organizzatori: "Portiamo le ragioni di 85.000 cittadini che in queste settimane si sono battuti per il commissariamento della sanità lombarda e lo Stop alla legge regionale 23"

"Oltre 60 organizzazioni, oltre 100 volontari mobilitati per garantire il distanziamento personale. Lavoratori della sanità, ex-pazienti e familiari, intellettuali, artisti, insieme per una vera svolta nelle politiche sanitarie della Regione Lombardia, per la revisione della legge Maroni, per mandare a casa chi non ha saputo gestire la pandemia!". Cresce la mobilitazione intorno all’iniziativa per sabato 20 giugno in piazza Duomo a Milano, organizzata da Arci Milano, Acli Milanesi, AiutArci a Milano, Arci Lombardia, Casa Comune, Cittadini reattivi, iCoinvolti, I sentinelli di Milano, Medicina Democratica e Milano 2030, come riferito dagli stessi organizzatori. 

"Sono oltre 60 le organizzazioni aderenti - fanno sapere - tra cui la Casa della Carità di Don Colmegna, Non Uno di Meno, Legambiente, Mediterranea, i Giovani Democratici, le Sardine di Brescia, Como e Salò, CNCA Lombardia, il Forum per il diritto alla salute, Costituzione Beni comuni e tante altre. E poi Claudio Bisio, Cecilia Sarti Strada, Giulio Cavalli, Alessandro Robecchi, Lella Costa, Francesco Laforgia, Susanna Camusso, Pierfrancesco Majorino, Vittorio Agnoletto, tanti sindaci e consiglieri comunali di Milano, della provincia e della Lombardia, tutta la segreteria della Camera del Lavoro di Milano e quella della Cgil regionale, la segretaria della Fiom".

A Bergamo, proteste contro Fontana

"Dal cuore della città per andare al cuore del problema: in piazza con i nostri cartelli e rispettando il distanziamento personale perché la Lombardia nella gestione della pandemia è stata un disastro totale. La metà delle persone morte a causa del Covid-19 in Italia - denunciano nella nota che anticipa l'evento - vivevano in Lombardia. Sprechi di denaro enormi, nessuna assistenza territoriale, giornate di attesa al telefono e settimane o mesi per avere un tampone o un sierologico a meno di pagare: la gestione della pandemia in Lombardia è stata un disastro".

E ancora: "Abbiamo pagato sulla nostra pelle e su quella delle persone a noi care, decenni di scelte scellerate che hanno privilegiato l'ospedalizzazione e la centralizzazione delle strutture sanitarie, che hanno smantellato i servizi socioassistenziali e ridotto la salute delle persone a merce. Le scelte fatte in questi mesi sono state devastanti e hanno dimostrato l'insipienza di chi avrebbe dovuto proteggere la nostra regione dalla pandemia. Per questo chiediamo al governo di intervenire, commissariando la sanità lombarda, e alla vigilia della scadenza della cosiddetta sperimentazione Maroni - la legge regionale n. 23 del 2015 che ha costruito di fatto il sistema che si è dimostrato fallimentare anche e soprattutto durante la pandemia – ne chiediamo la completa revisione".

"Vogliamo una vera svolta. Chiediamo - la richiesta - di realizzare quello che non è accaduto in tutti questi anni: il radicale potenziamento del welfare e del Servizio Sanitario Nazionale, a partire da una svolta nel riconoscimento professionale del personale sanitario, medico, infermieristico, lavoratrici e lavoratori e dal sostegno alle e agli specializzandi. Abbiamo diritto a un sistema di salute che ci protegga".

Milano 2030 tra gli organizzatori della manifestazione dichiara che si porteranno "in Duomo, le ragioni di 85.000 cittadini/e che in queste settimane si sono battuti/e per il commissariamento della sanità lombarda e lo Stop alla legge regionale 23, per una sanità pubblica e universale. La nostra battaglia si è allargata, coinvolgendo centinaia di organizzazioni e personalità, che in modo corale chiedono anche giustizia e verità ai responsabili politici della sanità lombarda, sulle inadempienze e i tragici errori commessi nella gestione della pandemia Covid-19".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cos'è la "certificazione verde" per uscire dalla Lombardia e come si ottiene

Coronavirus

Vaccini covid, il 22 aprile partono le prenotazioni per i 60-64enni

Attualità

Netflix ha ambientato una serie tv a Milano

Ultime di Oggi
  • Cultura

    I teatri di Milano riaprono

  • Attualità

    25 aprile, presidio in piazza Castello: c'è il sì del prefetto

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento